Come condividere, in totale anonimato, con la rete privata Freenet

Per quanto molti browser prevedano una modalità “incognito” e diversi add-on (vedi “Hola”) ci consentano di mascherare i nostri IP durante la navigazione, nulla tutela la nostra privacy meglio di una VPN (virtual private network). In questa guida vedremo come realizzarne una grazie al Freenet Project.

 

Istruzioni

  1. Scarichiamo il client "Freenet" dal portale del progetto (http://adf.ly/mgd33) ed installiamolo: nel caso ci venga richiesto, dotiamoci anche della Java Machine (http://adf.ly/mgdgQ).

  2. Conclusa questa fase, creiamo un'eccezione nel firewall di default del nostro sistema ed avviamo Freenet.

  3. Il tool in questione ci offre 3 scelte: personalizzare il nostro livello di sicurezza, sceglierne uno basso (connettersi anche a chi non ha Freenet), o alto (connettersi solo ad utenti Freenet, almeno 5).

  4. In ogni caso il traffico in uscita dal nostro computer sarà criptato ma, nel caso di un livello alto di protezione, ogni computer diverrà un nodo di una rete privata.

  5. Se questa è la nostra fattispecie o situazione, ci verrà chiesto di mettere a disposizione del network privato un certo quantitativo di spazio del nostro pc che fungerà da "datastore": ciò che verrà stoccato nel datastore sarà condiviso criptatamente (solo) con gli altri membri del network.

  6. Stabiliamo anche quanta banda della nostra connessione vogliamo concedere alla rete che stiamo creando e, dopo qualche istante, diventati anche noi un "nodo", visualizzeremo tutte le risorse condivise all'interno del network privato: in questo modo potremo persino pubblicare dei siti internet segreti!

  7. Buona condivisione in totale privacy.

title_4162_0

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>