Come condividere i contenuti delle applicazioni in Windows 8.x

Una delle funzioni più interessanti in Windows 8.x è legata all’interfaccia “Modern UI” (ex “Metro”) ed alle sue “Live tails”: con queste ultime intendiamo le mattonelle dinamiche create per consentire l’accesso diretto ad alcune funzioni (locali) e ad alcune risorse (internet) di nostro interesse. In questa guida vedremo come visualizzare e, soprattutto, condividere un contenuto visualizzato all’interno di una delle applicazioni Metro style di Windows 8.x.
Al suo esordio la Microsoft aveva pubblicizzato il suo nuovo Os con uno spot nel quale si mostrava proprio la funzionalità di cui parleremo. Nello spot, torna utile rammentarlo, veniva mostrato un tablet Windows 8.x che fotografava i “resti” di un party per veicolarne le istantanee ai partecipanti alla festa con tanto di invito a dare una mano nel ripulire il “campo di battaglia”.

 

Istruzioni

  1. Questo a beneficio del marketing ma, in pratica, come si può espletare questo passaggio? Per prima cosa apriamo, per esempio, l’applicazione “Foto”: vedremo la “Raccolta immagini” che, in sostanza, rappresenta la cartella “Immagini” con tanto di sotto-directory e miniature delle immagini. Scegliamone una e spostiamoci sulla destra in modo da far apparire la “Charm Bar”: qui scegliamo la voce “Condivisione” e possiamo sia inviare l’immagine come allegato via mail che condividerla sui social con Facebook e Twitter.

  2. E’ anche possibile inviarla nel cloud (su DropBox, GDrive, Picasa…) se abbiamo installato l’applicazione “FileBrick” (http://bit.ly/1gpliRc): a quel punto basterà entrare nell’applicazione suddetta per condividere una data immagine con qualcuno dei nostri “Contatti”.

  3. Se, parimenti, stiamo navigando su Internet Explorer nella modalità Metro, per condividere una data pagina, basterà sempre aprire la “Condivisione” della CharmBar ed inviare il link ai nostri contatti email o social. Nel caso delle pagine web, tuttavia, è anche possibile inviarle all’applicazione “Elenco di lettura” per trasformarle in una sorta di “Read it later” per letture più tranquille e comode.

  4. Qualcosa cambia, infine, se condividiamo i contenuti dell’applicazione “Calendario” o di quella "Musica": nel primo caso, compileremo e selezioneremo il contenuto dell'evento per, poi, condividerlo.

  5. Nel secondo caso, invece, aprendo l'applicazione "Musica", sarà possibile creare una playlist da condividere sempre con i nostri contatti.

Immagine

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>