Come cambiare la lista dei server di eMule

eMule è ancora uno dei programmi che viene maggiormente utilizzato per poter effettuare il download dei diversi tipi di file: ecco come procedere per poter modificare la lista dei server di eMule.

 

La rimozione di tutti i server

Prima di tutto bisogna scaricare il programma di eMule: direttamente sul suo sito ufficiale sarà possibile poter effettuare il download gratuito di una delle sue più recenti versioni.
Una volta che esso viene scaricato, basterà seguire la procedura d’installazione, selezionando alcuni aspetti come il disco del computer dove verrà installato e alcuni parametri come velocità di download ed upload e condivisione dei files scaricati.
Effettuata tale procedura, bisognerà recarsi nella schermata dei server: dopo aver avviato il software, si dovrà cliccare sulla voce Server, nella quale è riportata la lista dei suddetti.
Questi devono essere tutti rimossi: basterà selezionarli cliccando su di loro e premere il tasto Canc della tastiera oppure quello destro del mouse e col sinistro sulla voce Elimina/Delete o Remove.
Eseguita tale operazione, basterà confermare salvando il lavoro appena svolto.

Scaricare i nuovi server di eMule

I server di eMule purtroppo sono leggermente datati e poco aggiornati, visto che, seppur utilizzato da molti utenti, questi non vengono aggiunti frequentemente.
Detto questo, esistono ben due liste di server aggiornati: esse possono essere scaricate dal sito “http://peerates.net/servers.php” oppure da “http://www.gruk.org/server.met“.
Per poter procedere al download, basterà semplicemente copiare uno dei due indirizzi sulla barra degli indirizzi del browser: questi verranno scaricati in maniera rapida e veloce, senza che l’utente effettui altre operazioni aggiuntive.

Aggiornare la lista dei server.

A questo punto, grazie ai nuovi server, il programma potrà finalmente essere aggiornato.
Per svolgere tale operazione basterà recarsi nella voce dei server di eMule, dopo averlo avviato, e copiare l’indirizzo nella voce Aggiorna server da URL.
Infine, bisognerà premere sul tasto “Aggiorna” ed attendere che il software li riconosca: a questo punto sarà possibile poter scaricare i file dai nuovi server.
Se invece si conosce un server particolare, basterà digitare l’indirizzo IP, la porta e digitare il nome del server.
Successivamente, bisognerà cliccare sulla voce “Connetti“, in maniera tale che il programma stabilisca una connessione col nuovo server, lo riconosca e lo aggiunga alla lista.

In questi due modi si potrà aggiornare eMule ed i suoi server quante volte lo si desidera, e tale procedura vale anche per aMule, il programma ideato per sistemi operativi Mac e Linux.

img_1415389166476141.jpeg

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>