Come abilitare comandi speciali nel menu contestuale

Molto spesso, quando installiamo un antivirus o un gestore di file compressi (come ZipGenius), accade che compaiano delle nuove voci nel menu contestuale. Col tempo, quindi, tale menu rischia di diventare sempre più caotico e poco funzionale. Non sarebbe, forse, meglio se potessimo stabilire noi cosa far comparire o meno in questo menu? In questa guida vedremo proprio come assolvere al nostro scopo grazie ad un software molto semplice.

 

Istruzioni

  1. Rechiamoci alla pagina della software house "Sordum.org" e scarichiamo il programma "Easy Context Menu" (http://bit.ly/1dzQYyp) compatibile per Windows Xp, Vista, Seven, 8.x (anche a 64 bit).

  2. Scompattiamo il file zip scaricato in una cartella ed avviamone l'eseguibile principale ("EcMenu"). La finestra che si aprirà presenta un'area centrale divisa per le sezioni nelle quali possiamo inserire le nuove voci del menu contestuale: Desktop Context Menu, My Computer Context Menu, Drivers Context Menu, File Context Menu e Folder Context Menu.

  3. Scegliamo dove intervenire e decidiamo quale comando abilitarvi. Facendo tasto destro sul Desktop, per esempio, possiamo abilitare la funzionalità di spegnimento istantaneo del computer (utile a chi usa Win 8.x, almeno sino a che non arriverà l'Update 1.0). Possiamo anche impostare la cancellazione dei file temporanei, l'occultamento o il palesamento di file/cartelle o delle estensioni. Per quando il computer rallenta o si impalla, vi è l'opzione per riavviare il Windows Explorer o per liberare la Ram.

  4. Per quanto riguarda i comandi relativi ai file, possiamo abilitare nel menu contestuale quelli relativi all'acquisizione dei privilegi amministrativi o all'inclusione delle eccezioni nel Windows Firewall.

  5. Inoltre non manca la funzione che include nuove voci nei SubMenu dei Windows Tools (Esegui, StickyNotes, Editor di registro etc) o nei SubMenu che si aprono quando decidiamo di spegnere il computer (modalità "sleep", modalità "ibernate" etc).

  6. Tutte le modifiche che attueremo andranno, infine, convalidate tramite la voce “Apply changes” rappresentata, in alto, da un mouse con il simbolo del più in verde.

apply_changes

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>