Come coltivare i narcisi

Tra le piante da fiore ornamentali sicuramente il Narciso è tra quelle che riscuotono maggiore successo per via della loro bellezza e della vivacità dei colori dei fiori, che infondono una sensazione di allegria.
I Narcisi tradizionali sono presenti nelle colorazioni del bianco e del giallo ma in commercio è possibile trovare anche ibridi dalle colorazioni differenti. C’è una grande varietà di scelta anche per quanto riguarda le peculiarità del fiore, che può essere semplice o a fiore doppio con corona centrale ed è possibile trovarne anche una versione nana, che si mantiene più bassa e compatta rispetto a quella tradizionale. Alcune specie risultano dotate di un profumo gradevole e penetrante.
Il Narciso è una bulbosa facente parte del genere Narcissus della famiglia delle Amaryllidaceae. Si tratta di una pianta molto semplice da coltivare, in quanto sopporta bene sia il gelo che le alte temperature e cresce bene sia in vaso che in piena terra senza particolari accorgimenti.
È necessario interrare il bulbo, ad una profondità pari a quella del diametro dello stesso, in autunno ed attendere che spuntino i primi germogli.
Il Narciso si adatta bene a qualsiasi tipo di terreno, ad eccezione di quelli in cui è presente un’elevata percentuale di torba, ma predilige terreni sciolti, soffici, ricchi di materiale organico e ben drenati.
Una volta spuntate le prime foglie è bene annaffiare ogni qual volta il terreno risulti troppo asciutto e secco in modo da apportare la giusta dose di acqua necessaria alla pianta per il proprio sviluppo.
Quando le foglie iniziano a disseccare è necessario sospendere le annaffiature in modo tale da consentire alla pianta di entrare in riposo vegetativo fino all’anno successivo.
Durante e subito dopo la fioritura è bene fertilizzare la pianta in modo da garantirgli il giusto apporto di nutrimento. I concimi adatti sono quelli a basso contenuto di azoto ed arricchiti di fosforo e potassio.
Sono un’amante di piante e fiori e da qualche anno ormai coltivo regolarmente Narcisi nel mio giardino e posso affermare che sono tra le piante che mi danno maggiore soddisfazione in quanto di semplice coltivazione e di bellissimo impatto visivo.
Coltivare le proprie piante di Narciso partendo da bulbi è molto economico in quanto il prezzo di un bulbo di una varietà non troppo ricercata va dai 0,20 ai 0,90 centesimi di euro. Volendo è anche possibile acquistare la pianta adulta ad un prezzo che, almeno nella mia zona si aggira intorno ai 5,00 €.
Il vantaggio più grande relativo alla coltivazione di piante di Narciso a partire da bulbo consiste nell’enorme soddisfazione nel vedere germogliare, crescere e fiorire la pianta, mentre il vantaggio nell’acquistarla già adulta consiste nell’averla fiorita subito.
Non vi sono svantaggi legati alla coltivazione in quanto s tratta di una pianta veramente bella e versatile ed i suoi fiori sono molto belli anche da usare come fiori recisi.
Volendo essere pignoli, gli svantaggi possono insorgere qualora la pianta venga attaccata da parassiti e funghi ma con l’uso di un buon insetticida e funghicida , sia a scopo preventivo che curativo, si può ovviare al problema in maniera semplice.

2 comments

Leave Comment
  1. Chiara

    Ho acquistato dei bulbi di Narciso white lion e volevo sapere se posso piatarli in vaso in questi giorni e tenerli in un vano scale che ha una temperatura di circa 10 gradi e poi metterli fuori quando finiranno le gelate.
    il concime derivante dal letame o il compost vanno bene per il Narciso?
    grazie!

  2. Paolo

    Si va bene puoi metterli fuori anche ora sopportano il freddo!!! E dagli anche una passata con il lanciafiamme almeno poi quando li metti fuori sono belli caldi… Ogni settimana bisogna dargli la passatina di lanciafiamme!!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>