Come coltivare le zucche

Esistono ben sei specie di zucca e più di cento varietà diverse,  ma solo un metodo giusto per coltivarle; ecco quindi una guida per conoscere le informazioni preliminari e seguire le procedure di coltura passo dopo passo.

Come coltivare la zucca

Coltura delle zucche e clima:

Il clima ideale è un clima temperato, con un termometro che oscilli tra i 18 e 24 gradi: è importante evitare il freddo e il gelo ( al di sotto dei 10 gradi subirebbe gravi danni),  ma non va esposta neppure ad un eccessivo calore ( quindi al di sopra dei 28 gradi circa) o la pianta inizierà a soffrirne.

Idoneità terreno:

Il terreno ideale per le zucche non ha particolari caratteristiche: deve essere morbido, ricco di sostanze nutritive, drenato con cura e preferibilmente ad impasto medio. Per rendere le zolle piu soffici si consiglia di smuoverle e lavorare la terra in profondità prima della semina. Utile è anche rimuovere le erbe infestanti durante le prime fasi aiutandosi con sarchiatore e/o rastrello.

La semina vera e propria:

L’operazione di semina avviene tra Aprile e Maggio deponendo 3-4 semi in buche scavate a 140-160 cm di distanza l’’una dall’altra, profonde 3 cm. Una volta spuntate le piantine, necessita diradarle secernendo le più forti dalle più deboli ed eliminando quelle in eccesso: per ottimizzare la coltura devono rimanere solo 1 o 2 piante al massimo per ciascuna buca. Quando ancora le piantine sono giovani, o altresì non appena sono state trapiantate, altra operazione necessaria è la pacciamatura: il porre paglia o in alternativa altri materiali simili che evitino il nascere di erbe infestanti e proteggano le radici della pianta da quest’ultime.

Concimazione e Mantenimento:

Fondamentale per una buona crescita è la concimazione: da effettuare con letame, o composti reperibili in botteghe specializzate, mescolato alla terra mediante zappatura. Regolarmente, inoltre, con una qualsiasi lama disinfettata va effettuata la cimatura del ramoscello principale affinchè sia stimolata la formazione di nuovi germogli. Questo deve avvenire sotto la 2 o 4 foglia a seconda delle dimensioni del nostro arbusto.
Ulteriori operazioni per migliorare l’’ossigenazione del campo e limitare la crescita di erbe potenzialmente dannose sono gli interventi di sarchiatura e rincalzatura (spostamento alla base delle piante di terreno giacente tra i filari ).
Infine se puntate ad ottenere zucche di notevoli dimensioni sarà importante lasciare solo 2 o 3 frutti per ogni pianta.

Per far si che la pianta non contragga malattie e parassiti generalmente è sufficiente evitare ristagni d’’acqua.
Da Settembre fino a Novembre si può procedere alla raccolta, prima che arrivi il freddo rigido, per regolarsi meglio basta vedere se le foglie sono secche e il frutto ben maturo.
Oltre che all’’aperto la zucca si presta ad essere coltivata anche in vaso, seppur quest’’ultimo debba essere di grande dimensione in modo da rispondere alle esigenze della pianta. Cambia il luogo di coltura, ma le regole da seguire restano le stesse sopracitate.

coltivare-le-zucche

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>