Come coltivare le fragole in contenitori

Le fragole sono conosciute all’uomo dall’inizio dei tempi partendo dalla preistoria fino ai giorni nostri . La fragola è una tra le piante che meglio si è adattata a quasi tutti i climi del nostro pianeta .
La fragaria vesca , il vero nome della fragola , è una pianta perenne diffusa in tutto il mondo .

La fragola si presenta come dei ciuffi di foglie basali di piccole dimensioni .

Le foglie sono ovaliformi di colore verde brillanti .

I fiori sono , normalmente , di colore bianco formato da cinque petali .

Vi sono alcune varietà di fragole ed ognuna di queste fruttificano in periodi diversi .
Le fragole Karina sono sicuramente le prime , successivamente sono le Red Gauntlet . Successivamente fruttificano le Senga Gigana e le Senga Sengana ed infine le Tago .
Una menzione particolare la si deve alle Ostara ed alle Rabunda . Queste due specie riescono a fruttificare per tutto l’anno . La fragola dell’Ostara e della Rabunda è assolutamente diversa se confrontate con le altre varietà .
Infatti queste fragole sono più piccole , compatte e succose .

Vi sono alcune regole molto semplici ma che devono essere rispettate se si vuole mantenere le piantine sempre in ottima salute .

Le fragole temono i terreni troppo umidi , particolarmente d’inverno . Un aumento dell’umidità nel terreno potrebbe causare i dannosissimi marciumi radicali .
Bisogna quindi innaffiarle poco d’inverno e giornalmente d’estate , in quanto la calura estiva tende ad asciugare in poco tempo il suolo .

La fragola ama i terreni acidi ed abbondantemente concimate . Bisogna , infatti , in autunno concimare con dello stallatico granulare verso l’inizio dell’autunno .

Il colletto della piantina deve sempre essere scoperta , non mettere mai il colletto di questa pianta sottoterra . Inoltre eseguire pacciamature , in inverno , con della paglia in modo da proteggere il colletto dal freddo dell’inverno . Questo è necessario solo se non è possibile spostare il vaso .Solitamente la fruttificazione avviene tra la fine della primavera e l’inizio dell’estate .

La fragola viene colpita principalmente da malattie fungine come la rugine e lo ioidio , chiamato anche mal bianco , e la rugine .
Inoltre bisogna fare attenzione agli insetti che sono particolarmente golosi di fragole .
Bisogna agire con prontezza usando fungicidi ed antiparassitari tenendo cura , però , di farlo lontano dalla fioritura .

1 comment

Leave Comment
  1. Pingback: Come rimuovere le macchie di fragola | Guide online

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>