Come coltivare erbe aromatiche

Chi ha la disponibilità di un piccolo giardino o anche di un semplice terrazzo, non può fare a meno di coltivare le erbe aromatiche, soprattutto se gli piace pure stare dietro i fornelli. Infatti, è diventato oramai impossibile non impreziosire i nostri piatti con qualsiasi erba aromatica, per dare loro un tocco in più e spesso anche per fare risultare le pietanze più gradevoli al palato. E allora conviene proprio coltivare le erbe aromatiche come il rosmarino, il basilico, il prezzemolo, la menta, l’alloro, la maggiorana, il timo e quant’altro, invece di andarli a comperare nei supermercati dove spesso sono prodotti di dubbia provenienza. Vediamo dunque come fare per tenere le erbe aromatiche anche in un piccolo vaso sul balcone di casa, perché le piante aromatiche hanno bisogno di sole, anche se, quando comincia a fare caldo, sarebbe opportuno spostarle in zone più ombreggiate. La loro coltivazione è abbastanza semplice ma se proprio non ne volete sapere di mettere a dimora da voi le piante, potrete sempre acquistare direttamente belle e pronte anche al supermercato e provvedere a travasarle in qualche vaso un po’ più grande per vederle crescere e sviluppare.
Per coloro che invece amano il giardinaggio si consiglia l’acquisto dei semi in busta che si andranno a mettere in dimora in piccoli vasi di terracotta, sistemati con del ghiaietto sul fondo e terriccio ben drenato. Ricordatevi che i semi vanno innaffiati con regolarità, e che bisognerebbe evitare i ristagni di acqua e dare quest’ultima alla pianta soltanto quando il terreno è asciutto. Meglio ancora se nelle prime ore del mattino o al tramonto quando il sole non è forte. I semi delle piante germogliano in tempi diversi, e così mentre il prezzemolo ad esempio ci mette almeno un mese per germogliare, il basilico ci impiega molto meno, poco più di una settimana. L’importante è garantire alla pianta le opportune condizioni di temperatura e di umidità.
Alcune piante aromatiche, come ad esempio il ginepro, il mirto, l’alloro, la lavanda, la malva e la maggiorana si riproducono anche per talea e pertanto provvederete a tagliare i rametti di almeno 10 cm, meglio ancora se sotto ad un nodo, e a sotterrarli per almeno metà della loro lunghezza. La pianta poi dovrà essere innaffiata regolarmente e, ad ogni modo, tenuta all’ombra sino a quando non metterà le sue radici.
Nel caso in cui avete l’esigenza di sistemare più piante di diverso tipo nello stesso vaso, dovete tenere conto delle differenze esigenze di acqua delle singole piante e quindi è preferibile evitare, oppure scegliere quelle che necessitano della stessa quantità di acqua. Ad esempio potete mettere a dimora una pianta di timo accanto a quella di rosmarino.
Si passerà a concimare il terreno con un concime ricco di azoto e fosforo, durante il periodo vegetativo della pianta.
Ricordatevi che la pianta di prezzemolo preferisce il terreno umido ed essere esposto in una zona con poco sole, il basilico al contrario preferisce il sole ma al caldo appassisce ed il rosmarino invece dovrà essere messo a dimora vicino ad un sostegno, perché si sviluppa con i suoi rami a mo’ di cespuglio e può raggiungere grandi altezze.

erbe aromatiche

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>