Come capire se una crema solare non è più buona

Tempo di mare, tempo di creme solari. La nuova legislazione, ma che ormai risale già a qualche annetto fa, sostiene che cosmetici, bagnoschiuma, prodotti solari, creme, ecc., abbiano una scadenza a 12 – 24 mesi dal momento dell’ apertura. Questo è stato fatto per permettere di avere dei prodotti che fossero sufficientemente garantiti circa allergie e dermatiti potenziali che un prodotto, in stallo da troppo tempo all’ interno di un centro commerciale, potesse provocare al soggetto ignaro.
Naturalmente però non sempre accade che un prodotto, nonostante abbia una scadenza, sia conservato in modo esatto, ed anzi troppo spesso capita che tali prodotti risultino alterati. Ecco come fare per riconoscere quando una crema solare non è più buona:
1 . assicuratevi che il tappo della crema solare non sia stato già aperto e che la plastica di protezione sia integra
2 . assicuratevi che non vi siano buchi o simili sulla confezione
3 . all’ apertura della confezione, se annusate un odore strano, allora potrebbe essere che il contenuto sia alterato
4 . prima di provare la vostra crema su tutto il corpo, provate a utilizzarla prima su di una parte nascosta del vostro corpo : se vi fa irritazione e conoscete ( o avete già usato il prodotto senza problemi ) allora riportatela in negozio : la crema è scaduta
5 . se la crema ha una colorazione alterata o presenta puntini di colore non omogeneo, allora potrebbe essere non più buona
Cercate di acquistare le creme solari in negozi di cosmetica, farmacie, parafarmacie, erboristerie che siano affidabili e dove siete già clienti abituali, così in caso di problemi, sarà più facile riuscire ad avere un cambio della crema o un rimborso . Evitate le bancarelle dei mercatini almeno che non siate certi della provenienza del materiale ( esempio l’ ambulante ha anche un negozio ): molto spesso vengono riciclate creme di anni passati. Ovviamente ciò non vuol dire che anche una farmacia possa avere prodotti non più buoni, quindi fate sempre molta attenzione e conservate lo scontrino come prova.
Se invece a casa avete già delle creme dello scorso anno, sappiate che i dermatologi consigliano di buttarle in quanto, oltre a provocare potenziali dermatiti, possono anche aver perso la loro funzione di protezione dai raggi solari .
Ad ogni modo, sappiate le mettere una crema solare è un gesto che deve entrare nelle nostre abitudini estive, comprese quelle dei maschietti . I raggi uva dannosi provocano malattie delle pelle serie che possono portare anche il cancro, mentre con le creme solari sarete protetti e la pelle non subirà neanche scottature. Le creme solari hanno vari prezzi, si parte da un minimo di 6 euro fino a quelle più particolari che possono costare anche 20 – 25 euro: un saggio investimento, fidatevi !

creme solari

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>