Come cambiare una maniglia

Purtroppo col passare del tempo, le maniglie delle porte di casa nostra tendono ad allentarsi e, in certi casi, anche a rompersi. Quando ciò accade, spendiamo soldi per ripararle chiedendo aiuto ad un fabbro, ma non ci rendiamo conto di quanto questo sia un lavoro davvero semplice e veloce. Vi propongo di seguito una guida veloce e molto semplice per aiutarvi a svolgere questo lavoretto casalingo.
Primo fra tutti gli step ovviamente è quello di procurarsi l’attrezzatura necessaria, ovvero un set maniglia possibilmente uguale (come dimensioni si intende, la fantasia spetta all’acquirente in base ai gusti) quindi prima di comprarlo, misurate la maniglia in modo tale da non avere poi delle brutte sorprese, come i fori sulla porta che non coincidono con quelli della nuova maniglia acquistata. Il modo migliore per non sbagliare è sicuramente quello di svitare la maniglia che si vuole cambiare e portarla con sé nel negozio in cui decidete di recarvi e farsene dare una identica o, almeno, più simile possibile. Altro strumento necessario è un cacciavite. Una volta muniti del necessario, svitate anche l’altra mezza maniglia sfilando poi sia le viti, sia successivamente l’albero quadro che unisce le due maniglie e che permette il movimento sincronizzato di “aprire-chiudere”. Una volta smontato tutto, prendete la nuova serratura acquistata e ponetela al posto di quella appena tolta. I fori sulla porta in cui vi erano incastrate le viti devono cercare di essere il più possibile simmetriche con quelle della nuova serratura, in modo tale da permettere l’entrata delle nuove viti il più scorrevole possibile. Nel caso in cui le viti non entrino in modo ottimale, non forzate assolutamente le medesime in quanto potreste rischiare di allargare i fori sulla porta e, di conseguenza, deformarli, ed in questo caso siete poi costretti a cambiare nuovamente la serratura ed acquistarne un’altra che coincida con i nuovi fori più grandi. Altro svantaggio nel posizionare male le viti è il mal funzionamento dell’albero della maniglia: noterete che la maniglia non si muove come dovrebbe, questo a causa del montaggio sbagliato della medesima. Cercate quindi di riposizionare la serratura in modo che coincida il più possibile con i fori della porta. Una volta posizionato bene il tutto, fermate la serratura con le viti (non avvitate troppo forte per evitare sempre lo stesso problema di allargare troppo i fori). Successivamente prendete l’albero quadro della maniglia e fatelo passare da un lato all’altro della porta. Anche questo va montato in modo che coincidano bene i bordi e permetta il corretto movimento della maniglia (questa non deve essere né dura, né “muoversi”). Infine, fissate le due sezioni alla porta con le rispettive viti e provate ad aprire e chiudere la porta. E’ un procedimento molto semplice, veloce (noterete che vi porterà via solo 10 minuti del vostro tempo) ed economico, infatti massimo potrete spendere 20 euro, contro i 50 euro che potrebbero essere richiesti da un fabbro. Non male vero?

sostituire maniglia

1 comment

Leave Comment
  1. Pingback: Come aprire una serratura bloccata | Guide online

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>