Come cambiare DNS

I DNS (Domain Name System), sono un aspetto di internet di cui ci si serve costantemente. Infatti, il loro compito è di tradurre l’indirizzo di un sito web, nel corrispondente codice numerico riconosciuto dalla rete.

I server DNS partono da ciò che un utente digita nella barra del browser utilizzato (Explorer, Chrome, Safari, ecc.) e processano il dato, fino ad ottenere una sequenza di quattro cifre che, univocamente, individua il sito scelto.
L’operazione di “traduzione” ha un costo, in termini di tempo. Per questo, si può avere l’esigenza di sostituire i DNS forniti in maniera automatica dal provider del servizio di connessione, con altri più veloci.
L’inserimento manuale di nuovi DNS, inoltre, può essere necessario qualora quelli in uso smettano di funzionare, impedendo all’utente di accedere ai siti internet. In questa eventualità, il più delle volte è lo stesso browser a comunicare un errore nei DNS.

Anche se un solo indirizzo di server DNS è di per sé sufficiente, di solito si usa impostarne due, di cui uno primario e l’altro chiamato a funzionare, nel caso di interruzione del servizio del primo.
Il loro inserimento è molto semplice e, come per tutte le opzioni relative alle connessioni, va fatto dall’area Connessioni di Rete.
L’icona adatta ad accedere alla schermata delle connessioni in uso è accanto all’orologio, in basso a destra sulla schermata, sia per Windows 7 che per Windows Vista.
Cliccando, si apre a tendina l’elenco delle connessioni attive, in fondo alla quale scegliere il link “Apri centro connessioni di rete e condivisioni“.

L’operazione conduce alla connessione attiva, dove si vede anche in formato grafico il percorso che porta il computer a collegarsi ad internet.
A metà schermo, sulla destra, si troverà la Connessione Rete Wireless, con allegato l’indicatore di segnale, se si sta utilizzando un collegamento Wi-Fi. Altrimenti, sarà disponibile una Connessione alla Rete Locale (LAN), cioè via cavo.

In entrambi i casi, con un click sulla connessione, si determina l’apertura di una finestra pop-up contenente tutti i dati di collegamento. In basso a sinistra, scegliere Proprietà. Si apre un’ulteriore finestra con, al centro, un multiscelta.
Con un doppio click del tasto sinistro, selezionare la voce Protocollo Internet Versione 4 (TCP/IPv4).
Finalmente si accede ad una schermata dalla quale è possibile, manualmente, impostare indirizzo IP e server DNS. Di solito, in tutte le connessioni, tali parametri sono settati su valori assegnati in maniera automatica dal provider.

Per cambiarli, bisogna inserirne di nuovi e poi premere su Applica, per rendere effettiva la modifica, pur lasciando inalterata la voce relativa all’assegnazione dell’IP.

Due coppie di DNS sicuramente funzionanti e veloci, sono:

OpenDNS
208.67.222.222 (primario)
208.67.220.220 (secondario)

Google
8.8.8.8 (primario)
8.8.4.4 (secondario)

Nel caso di Windows XP, l’operazione è abbastanza simile. Essenzialmente basta accedere a Rete e Connessioni Internet, tramite Pannello di Controllo. Dopo aver cliccato col tasto destro sulla connessione attiva, si giunge alla schermata Proprietà, per avere accesso al protocollo TCP/IPv4 e trovarsi nella stessa situazione descritta in precedenza.

dns

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>