Come far brillare le foglie nelle piante

Le condizioni che permettono ad una pianta di crescere sana e forte sono spesso le medesime di quelle che hanno bisogno tutte le specie animali compresi gli esseri umani: cibo, acqua, clima, pulizia e protezione.
Per la pianta inoltre è indispensabile una condizione fondamentale: deve esserci luce, la luce è un prezioso elemento necessario per attivare al fotosintesi colorofilliana, una pianta senza luce non riesce a produrre gli zuccheri che sono la riserva di energia immediatamente disponibile.
Un altro elemento che non bisogna trascurare riguarda la pulizia delle foglie che è in stretta correlazione con la traspirazione: in appartamento le foglie si coprono rapidamente di polvere che è causa di ostruzione dei pori e ne impedisce la corretta traspirazione.
Le foglie grandi e lucenti si possono pulire con acqua tiepida e una pezzuola o una spugna morbida, per esempio questa operazione va bene per piante a foglia coriacea più resistenti come Ficus elastica, il croton, la nolina, la medinilla e la stephanotis.
Quelle più piccole e più morbide possono essere pulite nebulizzando l’acqua con un erogatore a spruzzo tipo quello presente nei contenitori prodotti per la pulizia dei vetri.
Qualche problema sorge con piante come le felci e se è possibile,
l’ideale sarebbe esporre le piante all’aperto e farle bagnare dalla pioggia, ma non sempre ci sono le condizioni climatiche che permettono questa operazione.
Le piante invece che hanno foglie pelose non si devono lavare, è preferibile usare una spazzola morbida per eliminare la polvere.

Qualche dubbio lo esprimiamo rispetto all’utilizzo di prodotti per lucidare le foglie anche perchè dobbiamo porci una domanda. che cosa avviene in natura? In natura le piante, specialmente quelle d’appartamento che provengono da zone tropicali vengono pulite dalla pioggia e non esiste nessun prodotto lucidante che viene applicato per caduta, in realtà molti di questi prodotti che si trovano in commercio svolgono solo una funzione estetica non necessaria alla salute della pianta, anzi in molti casi possono ostruire i pori delle foglie ed impedire alle stesse di traspirare.

Per quanto riguarda la nostra esperienza è meglio evitare l’utilizzo di prodotti spray lucidanti in particolare per piante come le orchidee del genere phalenopsis che hanno grandi foglie carnose.

L’alternativa quindi è quella di ricorrere a dei metodi naturali che garantiscono comunque un eccellente risultato anche dal punto vista estetico, quello che consigliamo è di preparare una miscela di acqua tiepida con un pò di aceto bianco e di passare una spugna morbida sulle foglie, si sconsiglia assolutamente l’uso del latte e della birra che attraggono moschini e insetti in genere.

Prezzo: Nessun costo

SVANTAGGI: Nessuno

VANTAGGI: Costo, metodo naturale, nessuna controindicazione per ciò che concerne la traspirazione delle foglie, rispetto dei bisogni delle piante

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>