Come avviare una petizione online

La petizione rappresenta un documento sottoscritto da numerose persone, da inviare ad un ente pubblico o privato, con lo scopo di sottoporre una determinata richiesta o il riconoscimento di un diritto o anche per chiedere una grazia.La petizione può essere fatta orale, per iscritto, anche tramite internet. Per poter avviare una petizione online,basta navigare sul web per trovare siti che permettono di presentarne in modo del tutto gratuito. Tra questi siti, per esperienza personale consiglio di dare un’occhiata a “petizioneonline. it” oppure “firmiamo.it”. Per iniziare la proceduta come prima cosa,si deve effettuare l’iscrizione,cliccando sul menu e indicando le proprie generalità, il proprio indirizzo e-mail e digitando la propria password.Dopo aver completato l’iscrizione, si deve attendere una e-mail che permetterà l’attivazione al sito. Quindi si effettuerà il login, inserendo indirizzo e-mail e password. A questo punto non si deve fare altro che premere su “crea petizione, apparirà sullo schermo una specie di modulo da completare.Viene richiesto il titolo della petizione, il testo, l’obiettivo delle firme che si vuole raggiungere, la categoria di appartenenza della petizione, l’immagine, il destinatario della petizione, i sostenitori ufficiali, la lingua in cui si vuole effettuare l’istanza, la città e i tags. Si deve fare particolare attenzione nello scrivere il testo, in quanto deve essere chiaro e deve risultare ben evidente la motivazione della petizione e anche l’obiettivo delle firme che si vogliono raggiungere,prima di stabilirlo, è il caso di fare riferimento alla legislazione al fine di verificare quante firme sono necessarie per poter presentare la petizione agli organi di competenza. Un testo ben strutturato porta notevoli vantaggi, primo tra tutti la quantità di persone che leggono la petizione e che quindi provano interesse a sottoscriverla in quanto la possono condividere. Completata questa proceduta si deve cliccare sul tasto “Ok”, in questo modo si invierà il proprio scritto virtuale alla revisione e al controllo dei redattori del sito. Una volta che questi lo avranno letto e approvato, la petizione sarà disponibile sul web dove tutti potranno leggerla e se concordi sottoscriverla. Al raggiungimento delle firme, verrà inviata all’ente deciso. La proceduta della petizione online è praticamente uguale per entrambi i siti. La petizione online presenta sicuramente vantaggi ma anche svantaggi. Tra i vantaggi vi è sicuramente la facilità del formato, in quanto è semplice da completare e quindi da presentare. Altro punto di forza è la velocità di raccolta delle firme,in quanto i visitatori del web, che come sappiamo sono numerosi, possono sottoscriverla con il loro nome e con la loro e-mail in pochi secondi. Altro notevole vantaggio è che la petizione online non richiede la raccolta delle firme facendo campagne pubblicitarie alquanto costose su piazze o presso centri commerciali o altro. Altro aspetto importante è che non si devono sostenere costi Lo svantaggio che questo tipo di petizione può creare è che, se non vi è un concreto controllo, potrebbero verificarsi sottoscrizioni fasulle con firme e e-mail contraffatte. Altro aspetto negativo è che in considerazione del fatto che tutti possono presentare con facilità queste petizioni, si arrivi a dare origine a istanze insensate o addirittura false.

petizioni online

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>