Come aumentare le prestazioni del PC con UltraDefrag

Un pc appena acquistato esegue i comandi in modo rapido, dopo alcuni mesi di uso è semplice notare che è meno veloce.
La causa principale è la frammentazione dei file. Ogni volta che si salva un file i bit sono memorizzati sul disco fisso in modo sequenziale, quando però si susseguono cancellazioni e creazioni di file si creano degli spazi vuoti. Via a via che il disco si riempie, i nuovi file vengono spezzati (frammentati, appunto) in numerose parti e memorizzati nei vari spazi vuoti.
UltraDefrag è una delle possibili soluzioni a questo tipo di problema. Programma di deframmentazione gratuito, scaricabile dal sito ultradefrag.sourceforge.net.
Compatibile con i sistemi operativi Windows NT 4.0, Windows 2000, Windows XP, Windows Server 2003, Windows Vista, Windows Server 2008, Windows 7 e con tutte le edizioni a 64 bit di Windows.
Installabile in più di otto lingue (tra cui Cinese, Croato, Danese, Tedesco, Francese, Greco, Polacco, Portoghese, Russo e Serbo). Usa le medesime API del deframmentatore standard di Windows ma a differenza di quest’ultimo le utilizza a livello kernerl, ciò rende il processo di deframmentazione più veloce e stabile, inoltre essendo open source da la possibilità di scaricare il codice sorgente per effettuare analisi sul suo funzionamento.
Una volta installato inserisce nel menù contestuale di Windows la voce “UltraDefrag”.
Pertanto basta cliccare col pulsante destro sul file o directory e accedere al menu avendo perciò la possibilità di deframmentare singolarmente l’uno o l’altro.
Questa opzione è utile soprattutto se si é recentemente installato un nuovo gioco o applicazione e si vorrebbe averlo deframmentato immediatamente per ottenere le massime prestazioni.
Il programma permette l’utilizzo di uno script editabile, ma già pronto per le funzioni base, in cui è possibile aggiungere i nomi di file specifici da deframmentare e programmare l’avvio automatico di operazioni di deframmentazione persino al successivo riavvio, quando il sistema operativo non si è ancora avviato. Consentendo in questo modo la deframmentazione di file che solitamente sono bloccati dal sistema operativo,come i file del registro di sistema quali il page-file.
Con UltraDefrag è possibile seguire in tempo reale, attraverso la classica mappa di deframmentazione, lo stato del processo. Durante l’esecuzione il software si può ridurre a icona ed essere eseguito in background ed in questo modo eseguire altre operazioni su Windows.
Al termine della deframmentazione, UltraDefrag può opzionalmente procedere allo spegnimento del PC o mostrare un rapporto in html sulle operazioni eseguite.
Di contro l’interfaccia appare un po’ spartana, risultando poco intuitiva ed in contrasto con la semplicità d’uso generale dell’applicazione.

UltraDefrag

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>