Attività di Natale per la classe

Quali attività possiamo far svolgere ai nostri alunni in vista del Natale? Indubbiamente alcuni lavoretti che verranno poi mostrati con orgoglio dai bambini ai genitori e agli altri parenti, ma anche alcune decorazioni da appendere in classe. Cominciamo con i lavoretti. Vediamo, ad esempio, come realizzare un simpatico pupazzo di Babbo Natale sfruttando la creatività dei più piccoli. Possiamo usare pongo, o didò, o plastilina, o das, dipende dal materiale che abbiamo a disposizione. Per esempio, prendiamo il didò. Avremo bisogno di didò bianco, rosa, nero e rosso. Con quello rosa, indichiamo ai bambini come realizzare una pallina, modellando la pasta con le mani, che andrà a formare la testa del nostro Babbo Natale. Con quello rosso, realizziamo una pallina più grande: il pancione. Con quello bianco, invece, mettiamo a punto una sorta di fiorellino, che rappresenterà il colletto, e la barba, da appicicare alla pallina rosa. La palla rossa deve essere leggermente schiacciata sopra e sotto. Sull’estremità superiore, infiliamo uno stuzzicadenti (facciamolo noi se i nostri studenti sono ancora piccoli, per evitare che si facciano male) che servirà a tenere unito il corpo alla testa attraverso il colletto: basterà infilare i tre pezzi uno dopo l’altro, come se stessimo preparando un simpatico spiedino. Ora è la volta del cappello: per realizzarlo, basterà dare luce a un cono, che svuoteremo con le dita (lì ci finirà la testa). Con il didò nero, infine, realizziamo diversi pallini, di grandezza variabile, che andranno a comporre, rispettivamente, gli occhi, le scarpe e i bottoni della giacca di Babbo Natale. Ecco, dunque, un modo per favorire la creatività e l’inventiva dei nostri alunni e allo stesso tempo insegnare loro pazienza e disciplina.
Ma parlavamo anche di decorazioni da usare per l’aula. Un ottimo metodo per far imparare i bambini divertendoli è quello di realizzare colorati cartelloni informativi: uno ad esempio potrà trattare dell’origine religiosa del Natale, un altro della tradizione di Babbo Natale, un altro dei sentimenti di serenità e amore che questa festa dovrebbe trasmettere, un altro dell’albero e del presepe. L’importante è coinvolgere gli studenti nella realizzazione, e dare sfogo alla loro fantasia consentendo loro di disegnare, colorare, e contribuire alla scrittura. Ancora, potremo realizzare delle figure da appendere sulle finestre: una sorta di presepe sui vetri della nostra aula. Per realizzarle, basteranno dei semplici cartoncini colorati, dove disegneremo le sagome, che poi potremo ritagliare con le forbici, oppure estrarre ricorrendo a un punteruolo e alla gommapiuma. Potremo, infine, coinvolgere i bambini in uno scambio di doni natalizi: magari non con giocattoli ma con oggetti di cancelleria riguardanti il mondo della scuola. Insomma, le possibilità che le festività natalizie offrono per l’apprendimento sono infinite: e di sicuro gli alunni saranno ben lieti di suggerire altre idee, e, ovviamente, di metterle in pratica divertendosi.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>