Come assistere al Traffic Torino Free Festival

Il Traffic Torino Free Festival è un concerto totalmente gratuito che quest’anno vede la sua nona edizione nelle date che vanno dal 28 al 31 agosto 2013. A partire dal 2004 il festival musicale ha subito delle continue evoluzioni sul piano cronologico, delle sedi e dei contenuti fino ad arrivare quest’anno ad occupare lo spazio dei Cantieri ORG.

Nel corso della sua crescita il concerto ha visto ospitati una moltitudine di artisti a livello nazionale ed internazionale in un primo momento molto conosciuti per poi passare a cantanti e musicisti di nicchia destinati ad un pubblico più ricercato. Durante la sua evoluzione il festival ha però sempre mantenuta immutata la sua caratteristica principale e ciò quella che lo vede fondere le melodie della musica ad un ambiente culturalmente ed artisticamente stimolante.

L’edizione di quest’anno, che vedrà protagonisti artisti del calibro di:

These New Puritans, LFO, Afterhours, Cristiano Carotti, Matteo Castellano, Guido Catalano, Valentina Chiappini, Dargen D’Amico , Eleonora Di Vita, Fuzz Orchestra, Enrico Gabrielli, Il Teatro Degli Orrori, La Morte, Marta Sui Tubi, Antonio Rezza e Flavia Mastrella, Motus, Gruppo di Slam Poetry curato da Marco Philopat, Daniele Silvestri, Graziano Staino, Isabella Staino, Vincenzo Vasi.

Gli organizzatori hanno deciso di utilizzare lo spazio dei Cantieri ORG come location dell’evento, luogo un tempo utilizzato per la costruzione e riparazione dei treni e recentemente adibito a luogo di sperimentazione e produzione, sia dal punto di vista dell’arte che dal punto punto di vista della cultura.

Lo spazio post-industriale delle ex Officine Grandi Riparazioni, ubicate in Corso Castelfidardo 22 a Torino, è facilmente raggiungibile in quanto ben collegato alla rete dei trasporti pubblici.

Per chi decidesse di prendere parte a questa manifestazione arrivando in treno, la stazione più vicina all’ORG è quella di Torino Porta Susa nella quale arrivano e partono quotidianamente vagoni appartenenti a Trenitalia, a Italo e al Servizio Ferroviario Metropolitano. Da qui si può decidere di procedere a piedi, in una quindicina di minuti infatti è possibile arrivare in loco, oppure avvalersi del servizio tram sulla linea 10 oppure tramite metro Vinzaglio.

Per chi sopraggiunge da lontano il metodo migliore resta sempre e comunque l’aereo. Gli aeroporti che sono situati più vicino all’evento sono quelli di Torino Caselle e Milano Malpensa, entrambi serviti dal trasporto pubblico Sadem. I collegamenti sono sempre e comunque garantiti quotidianamente, week-end compresi.

Al fine di ridurre gli ingorghi dovuti all’enorme afflusso di persone che vede questo progetto e al conseguente inquinamento ambientale, la direzione del festival invita i partecipanti a non avvalersi di trasporto privati come autovetture o motocicli. Chi ne ha le facoltà può avvalersi di biciclette messe a disposizione nella apposite stazioni Tobike, quella consigliata è la n. 71.

Autobus, tram e servizio ferroviario metropolitano sono quindi i metodi caldamente consigliati al pubblico che assisterà al Traffic Torino Free Festival, per ulteriori informazioni riguardanti orari e percorsi si prega di visitare il portale del trasporto pubblico all’indirizzo www.gtt.to.it sul quale saranno presenti anche servizi fruibili in notturna.

Traffic Torino Free Festival 2013

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>