Come aprire un’attività di vendita a domicilio

Avete mai pensato di mettervi in proprio aprendo un’attività imprenditoriale sicura e remunerativa? Se la risposta è sì ricordatevi di puntare su qualcosa che risulti necessario, conveniente e di facile approccio per tutti, come per esempio la vendita a domicilio. Ecco quali sono le principali cose da sapere per chi intenda buttarsi in questa avventura.

- Bisogna presentare apposita comunicazione al comune nel quale si ha la residenza.
– L’attività può essere avviata decorsi 30 giorni dal ricevimento della comunicazione.
– La comunicazione deve contenere la sussistenza dei requisiti morali.
– Bisogna iscrivere l’impresa al registro delle imprese locali.
– Essa deve rilasciare un tesserino di riconoscimento alle persone incaricate.
– Il tesserino va numerato e ogni anno datato, indicando i dati personali e la fotografia dell’incaricato, l’indicazione della sede e dei prodotti oggetto dell’attività dell’impresa, il nome del responsabile dell’impresa e la firma di quest’ultimo.

Si può aprire una partita IVA o se si è più persone costituire una cooperativa, sociale o di lavoro. Quello che è certo è che buona parte del lavoro andrà svolto tramite l’utilizzo di internet e di un buon e-commerce. A tal fine è necessario creare un sito professionale, affidandosi ad un esperto ed imparando a gestirlo nel più breve tempo possibile.

Il secondo passo da fare è pubblicizzare la propria attività per reperire clienti. Bisogna avere le idee chiare, non disperdere energie né denaro, ma fare una buona comunicazione e un buon marketing organizzando bene il sistema dell’eventuale magazzino e del trasporto della merce.

Una volta individuato il target di riferimento occorre far pervenire ai potenziali clienti un messaggio promozionale della propria attività di vendita, attraverso una lettera inviata via posta, un comunicato via fax, una telefonata fatta da operatori telefonici, il sito internet o mediante la creazione di una mailing-list e l’invio di e-mail appositamente indirizzate.
Se colui che riceve l’informazione non solo è interessato ad acquistare i prodotti pubblicizzati ma sente di potersi affidare ad un servizio valido, non esiterà ad inviare il primo ordine. In questo modo la transazione di vendita sarà avvenuta. L’ordine che arriverà andrà evaso il prima possibile, prelevando la merce dal proprio magazzino, o se privi di esso, acquistandola al momento dai propri fornitori. La merce ordinata dal cliente verrà consegnata al domicilio del cliente che potrà pagare in vari modi: in contrassegno, con carta di credito o con bonifico.

Rappresenteranno certamente un valore aggiunto per l’attività la scelta di prodotti di qualità, la selezioni di fornitori affidabili e la comprensione delle esigenze dell’acquirente. Anche perché un’attività a distanza non consente il contatto diretto con il cliente se non esclusivamente nella fase finale, cioè durante la consegna del prodotto scelto. Se tutti i passaggi verranno svolti con serietà professionale, accuratezza e precisione la fidelizzazione del cliente sarà assicurata e la vostra attività avrà tutte le carte in regola per diventare un’attività vincente!

vendita a domicilio

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>