Come aprire un’attività di Lavaggio a secco

Se si vuole puntare su un’attivita’ che promette buoni rendimenti contro investimenti iniziali molto bassi, questa e’ sicuramente la lavanderia.
Come per ogni attivita’, prima di cominciare e ‘ necessario fare un’indagine di mercato sul territorio sul quale si intende iniziare ad operare. Naturalmente, la ricerca sara’ volta a cercare di capire quanto sia richiesto il tipo di servizio che si intende offrire, il tipo di popolazione residente nella zona, le loro esigenze e le loro abitudini. Infatti, a seconda della zona sulla quale si vuole operare, andra’ bene un servizio di self service automatico od invece in caso di persone benestanti, sara’ piu’ richiesto un servizio di cura e qualita’ . In entrambi i casi occorre sapere che il mondo e’ cambiato anche per quello che riguarda la cura e la pulizia del nostro vestiario.
Se partiamo dalle origini, in cui le donne s’inginocchiavano nei lavatoi di pietra e con la cenere lavavano le lenzuola, siamo passati con il passare del tempo alla piu’ alta tecnologia industriale di lavaggio, che ha fatto si che le macchie non fossero piu’ un problema irrisolvibile. La ricerca infatti e’ riuscita a trovare dei componenti di tipo organico, in grado di eliminare completamente le macchie piu’ difficli. Uno di questo e’ per esempio il percloro, usato gia’ da anni, nel lavaggio a secco che
e’ l’ingrediente principale del segreto delle moderne lavanderie.
MA anche una perfetta stiratura, oltre alla pulizia, sono di base per ottenere un look impeccabile. E’ quindi molto richiesto il servizio della lavanderia, dato che ora molte donne lavorano e non hanno tempo per dedicare tempo alla cura dei vestiari, delle giacche, camice e soprattutto di piumoni e coperte.
Prima di pensare di aprire una ditta individuale, e’ bene cercare sui motori di cerca del web, le ditte che offrono di fare questa attivita’ in franchising , cosa che consentira’ di adeguarsi ad un certo target, usufruire della pubblicita’ a livello nazionale, ed essere soprattutto
assistiti nello start-up,oltre che a godere di una buona assistenza tecnica,
che nel caso delle lavanderie a secco, puo’ essere vitale. Infatti, le macchine industriali di lavaggio, hanno bisogno di continue manutenzioni e lo stesso processo di lavaggio chimico non e’ facile da fare per chi non e’ del mestiere. Di solito, tali ditte, richiedono livelli di investimento molto bassi e accessibile a chi detiene una piccola somma di denaro. Molto importante sara’ il locale da destinare all’attivita’, capiente, spazioso e luminoso. La luce e’ necessaria soprattutto per la stiratura. Inoltre esistono in mercato delle macchine, carrelli elettrici, che permettono di caricare, scaricare e catalogare il vestiario con pochi sforzi soprattutto rispettando l’ordine dei clienti.
E’ bene dotarsi in questo senso di un’assicurazione, che tuteli il proprietario da eventuali danni arrecati a terzi durante il lavaggio, o addirittura lo smarrimento dei capi presi in custodia. Quest’ultimo caso purtroppo e’ molto frequente. Si possono pensare politiche creative, ad esempio lavare grembiuli per le scuole ad un prezzo molto basso, specializzarsi nel lavaggio delle divise o perche’ no nel lavaggio di vestiario per cani che va di moda.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>