Come aprire una serratura bloccata

L'evento temuto, generalmente imprevisto e imprevedibile, un brutto giorno all'improvviso si materializza e impedisce a chi vuol farlo di uscire.
La porta è bloccata e non c'è verso di aprirla, perché la serratura non ne vuol sapere, la chiave non gira nonostante gli sforzi, non riesce ad andare avanti né a tornare indietro e tu non riesci nemmeno a mantenere la calma, anzi... cominci a soffrire di claustrofobia.
E ti agiti, ma la situazione non migliora certo e allora si tratta di riflettere, sperare di poter avere accesso alla zona degli hobby, con un po' di utensileria per recuperare qualche attrezzo e tentare di risolvere il problema e aprire quell'odiosa serratura che ha deciso di scioperare.

Dopo aver respirato forte, vai, prendi la cassetta degli attrezzi e ti avvicini speranzoso alla porta bloccata.

Stante la grande presenza di porte blindate o corazzate, supponiamo si tratti di una di queste con "chiave a doppia mappa" e procuriamo di stilare una GUIDA, procedendo per tentativi.

1° Serratura bloccata con "chiave fuori":

Inserire il beccuccio della bomboletta spray di Svitol e spruzzare abbondantemente in tutte le direzioni. Inserire la chiave e provare a girarla in senso orario e antiorario, con decisione ma pure "senza" forzare troppo.
Naturalmente provare a ripetere il movimento più volte, senza spazientirsi, se non succede nulla.

2° Serratura bloccata con "chiave dentro":

a - Svitare le viti che bloccano la piastrina col foro della toppa e, infilando il beccuccio della bomboletta spray, inondare (sic) di lubrificante la parte interna, poi ripetere i movimenti decisi suggeriti sopra.
Più di una volta il lubrificante "fa il miracolo", le lamelle interne si sbloccano e il problema è risolto.

In questo caso invece non può risolversi, perché l'articolo... must go on!

b - Molto probabilmente la serratura si trova in quella posizione che in gergo viene chiamata "salto di mappa", cioè la chiave ha girato di 180°, ma le lamelle no, per cui è bloccata.
Per estrarla bisogna incidere con un cacciavite o con una limetta la lamiera in cui è inserita che le impedisce di venire fuori. Se si guarda un'altra chiave uguale, infatti, si vedrà che su una delle due palette con i dentelli che entrano nella toppa, c'è un "righino" in rilievo e l'incisione va praticata in corrispondenza di quel rilievo.
Ciò fatto, bisogna afferrare la chiave con decisione, magari anche con una pinza, e tirare.

c - A toppa libera si può procedere con un ulteriore tentativo (valido anche per il punto 1° sopra).
Prendere due chiavi della serratura e... sacrificarle. Con un seghetto eliminare da ognuna delle due una paletta con i dentelli, una diversa dall'altra.

d - Inserire prima "una mezza chiave" e far fare un mezzo giro, estrarla e inserire "l'altra mezza chiave", facendole fare un altro mezzo giro, ritornare alla precedente per un altro mezzo giro e ripetere ancora l'operazione, sino alla fine delle mandate della serratura..

e - A questo punto inserire la chiave intera e certamente la serratura tornerà ad accettarla e a funzionare.

IMPORTANTE: l'intacco effettuato per estrarre la chiave incastrata non pregiudicherà la sicurezza della porta.

serrat

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>