Come aprire un negozio di ottica

Il mondo del lavoro offre sempre meno opportunità, per questo motivo molti giovani frequentano l’’Università con lo scopo di ottenere un titolo di studio che metta in condizione di avviare un’’attività imprenditoriale.
Nei giorni nostri è indispensabile una laurea per avviare anche alcuni tipi di attività commerciali, molti desidererebbero di aprire una farmacia ma quest’’attività può essere aperta solo quando il comune di residenza conta un certo numero di abitanti.
Molto più semplice per un dottore è la scelta di aprire un negozio ottico, vendere occhiali è molto più semplice che aprire una farmacia.
Un negozio di ottica richiede obbligatoriamente il possesso di una laurea in Ottica e Optometria, i corsi hanno durata triennale, questo è l’elemento essenziale per poter aprire un negozio specifico.
Dal punto di vista amministrativo non ci sono problemi, bisogna scegliere il locale, richiedere l’attribuzione della partita Iva all’Agenzia delle Entrare presentando la documentazione (diploma di Laurea) che attesti il possesso dei titoli, la registrazione presso la Camera di Commercio della provincia in cui è avviata l’attività e infine comunicare al Comune la data d’inizio di attività.
Dal momento della presentazione della coniazione al Comune devono passare per legge trenta giorni.
Nel frattempo avendo scelto già il locale per l’attività commerciale, se questo ha bisogno di modifiche o ristrutturazioni, è obbligatorio presentare al Comune la DIA, Dichiarazione Inizio Attività, anche in questo caso prima di cominciare i lavori bisogna attendere trenta giorni, al termine di questo periodo è possibile iniziare i lavori salvo che il Comune non abbia sollevato problemi.
Fondamentale è l’’autorizzazione rilasciata dall’Asl competente in cui attesta l’’idoneità igienico sanitaria dei locali.
Nell’’eventualità non aveste la specifica Laurea innanzi citata, ma desideriate avviare quest’’attività, occorre assumere una persona fornita di questo titolo di studio.
Ora potete contattare le aziende fornitrici, avete tutte le carte in regola per preparare il negozio per il grande giorno dell’apertura.
Personalmente non ho mai avviato un’attività del genere ma ho aiutato un amico a compiere tutte le formalità necessarie per l’apertura.
Aprire un negozio di questa tipologia è molto vantaggioso, i margini di guadagno sono molto alti e soprattutto si tratta di un’attività legata alla salute, per quanto sia un periodo di crisi, nessuno può tirarsi indietro di fronte a queste situazioni, quando occorre un paio d’occhiali, non si bada alle spese.
La vendita di occhiali da sole rientra nella fascia di beni di consumo che non risentono in maniera eccessiva della crisi, ognuno di noi cura il proprio look e cerca di farsi vedere in possesso di articoli di tendenza.
Non solo occhiali di lusso ma anche articoli con prezzi contenuti, in alcuni casi si parte da 50 euro per un paio economico ma accettabile.
Non vedo assolutamente svantaggi nell’’apertura di un negozio di ottica, il settore va molto bene, importante è iniziare col piede giusto, una buona impressione iniziale da parte dei clienti è un’ottima pubblicità, migliore ancora se la preparazione tecnica in materia è elevata.

L’investimento da realizzare non è di poco conto, oltre all’arredamento occorre stipulare delle polizze assicurative nei confronti dei fornitori che non hanno intenzione di mettere a rischio le forniture effettuate.

negozio ottica

3 comments

Leave Comment
  1. Tutto giusto tranne una cosa, per aprire il negozio bisogna avere la qualifica alla professione di ottico, questa la si ottiene per esami presso qualsiasi scuola professionale con indirizzo ottico, per averla, bisogna avere il diploma di ottico e l’abilitazione alla pratica di laboratorio Ottico.
    Potete fare anche l’università e Laurearvi in Ottica ed optometria, ma senza l’abilitazione, avete studiato per niente…il titolo che avete guadagnato, la laurea triennale, non vi serve a niente se non per il vostro bagaglio culturale, in quanto, per legge, la figura dell’Optometrista non è riconosciuta in ITALIA.

    Buona Fortuna a tutti e buona concorrenza ^__^

    • francesca

      una domanda… se uno fa l’ottico da 15anni e ha il diploma e il patentino di ottica gli serve comunque l’abilitazione o la laurea per poter aprire un negozio?

  2. Rispondo ad ottico tutto giusto ma non obbligatoriamente bisogna essere diplomati ad esempio io ho fatto gli esami di maturità e non sono stato ammesso ma ho potuto accedere agli esami di abilitazione ed abilitandomi. Quindi per aprire un ottica bisogna avere per prima cosa l’abilitazione ottico poi tutto quello che c’è dopo non è indispensabile

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>