Come aprire un conto corrente alla Banca della Campania

Ciao a tutti, sono da poco correntista della Banca della Campania. La mia scelta di Banca è stata conseguenza di una accurata ricerca, ho letto un articolo dell’ABI che parlava di come effettuare la scelta della Banca alla quale affidarsi, pare che il fattore determinante nella scelta sia il brutale “passaparola” seguito poi da ricerche personali.
La reputazione di una Banca è una cosa molto importante soprattutto sulla correttezza, professionalità, affidabilità, costi, ecc.
Dopo qualche giorno mi sono rivolta alla filiale della mia città della Banca della Campania per avere informazione sulle tipologie di conti correnti e dei costi degli stessi. Ho scoperto che ad oggi esiste una gamma molto ampia di proposte di conti correnti, ogni proposta è caratterizzata da aspetti distintivi a seconda della necessità del futuro titolare o dei futuri titolari.
Per la mia esigenza ho scelto un conto corrente a canone fisso, questo è un conto corrente che prevede delle spese fisse o mensili o annuali a carico del correntista come corrispettivo della maggior parte delle commissioni per i servizi bancari sul conto corrente o per la gestione di eventuali titoli. Ho scelto questo tipo di conto corrente perché sono una persona molto precisa e amo avere la massima visibilità sui costi che devo sostenere per un servizio.
Per aprire il conto corrente mi sono recata alla filiale della Banca della Campania munita di documento di identità valido e il mio codice fiscale.
Le condizioni che ti impediscono di aprire un conto corrente sono la minore età e procedimenti fallimentari o pregressi oppure in corso.
Ho presentato all’impiegato mio figlio maggiorenne al quale era mia intenzione dare la procura sul conto. Anche a mio figlio è stato chiesto documento di identità valido e codice fiscale. La documentazione da compilare è stata snella e chiara e l’impiegato molto disponibile verso me e verso mio figlio entrambi a digiuno delle dinamiche bancarie.
Dopo aver firmato il contratto, le fasi di apertura del conto corrente sono finite. Mi hanno assegnato il numero di conto corrente e le coordinate bancarie ABI, CAB, CIN e IBAN. Ho chiesto un bancomat e una carta di credito che mi sono state consegnate immediatamente con a parte una busta contenente i codici segreti e un libretto di assegni.
Ad operazioni concluse ho chiesto di parlare con una persona per avere informazioni sui fondi e sulle obbligazioni. Ci sono una varietà significativa di obbligazioni a zero rischio che non ti danno un guadagno eccellente, ma ti permettono di godere di una certa tranquillità sul rischio di ribasso. La scelta da parte mia delle obbligazioni è stata anche in virtù del fatto che sono facilmente sbloccabili in pochi giorni quindi ti danno la serenità di avere soldi protetti ed investiti, ma liquidi. Grazie per l’attenzione, ciao a tutti

1 comment

Leave Comment
  1. Ciro

    La vostra banca mi e stata consigliata dal sig.Migliorato Nando, soc Milano Ponteggi.Io lavoro come come vigilante ai Cantieri del Mediterraneo,il conto mi serve x accreditare lo stipendio +la pensione senza libretto assegno

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>