Come aprire un centro estetico

Aprire un’attività commerciale può sembrare complicata ma non tutte le attività commerciali sono uguali e non tutte richiedono i stessi requisiti.
Per esempio ogni singola attività è diversa dalle altre e pertanto i requisiti riguardano la specializzazione, i documenti necessari, il tipo di locale o negozio e così via.
Per esempio se si vuole aprire un centro estetico servono requisiti precisi che ora prenderemmo in esame.
Anche perché aprire un centro estetico in questo periodo è la scelta migliore poiché sono le attività che rendono di più in questo periodo.
Questo perché il mercato è già stato testato ed ha dato i suoi frutti registrando un fatturato derivante da questi esercizi commerciali che potrebbero fare invidia alle migliore aziende del paese.
Oggi la gente è alla continua ricerca di coccole e di relax e pertanto i centri estetici sono una meta che molti scelgono nel quotidiano.
L’istruzione o preparazione.
Però come vi dicevo prima per aprire n centro estetico servono requisiti precisi, il primo è quello di avere un titolo di studio nel campo o aver lavorato come apprendista per 3 anni.
In base alla regione in cui si vive bisogna fare dei corsi e superare degli esami e spesso questi sono impegnativi e sono corsi anche della durata di 3 anni.
Questi sono i principali requisiti ma a questi vanno aggiunti la burocrazia che non è del tutto una semplice passeggiata.
Il negozio o locale.
Il negozio deve avere precise norme, tra questi bisogna che sia un locale con bagni adeguati per i clienti, la giusta metratura del locale.
Infatti l’ASL è molto severa in questo senso e se non ci sono tutte le cose a posto non può dare il via libera all’apertura dell’attività commerciale.
Deve essere apposto anche con gli impianti sia elettrici che idraulici.
Vanno aggiunti tutta l’attrezzatura necessari come lettini, docce solari, prodotti, ecc
La Burocrazia.
Per aprire l’attività serve, iscrizione alla Camera di Commercio (CCIAA), licenza commerciale, certificazione del comune dove viene aperto il centro estetico, nulla osta da parte dell’ASL, concessione edilizia, certificato di agibilità, apertura partita IVA, previdenza sociale Inps e Inail, collaboratori esperti e preparati.
Assistenza commerciale tramite un bravo commercialista.
Mia sorella ha aperto un centro estetico proprio quest’anno e non ha avuto difficoltà poiché si è fatta aiutare in tutto da un bravo commercialista.
Dopo circa 7 mesi dall’apertura del centro gli affari vanno molto bene e il lavoro non manca assolutamente.
Il costo iniziale per avviare l’attività è attorno ai 50.000 euro ma il lavoro non manca e questi vengono ammortizzati molto bene.
Ha richiesto un prestito a fondo perduto grazie ad una legge per l’imprenditoria femminile e questo è stato un grande aiuto economico per avviare tutto.
I vantaggi sono che il lavoro rende bene e i guadagni sono molti, cosa che inizialmente non si pensava potesse accadere in meno di 1 anno dall’apertura.
I svantaggi sono che un’ attività come questa richiede l’intera giornata e il week end, molti sacrifici per avviare un lavoro che da molte soddisfazioni.

est

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>