Come applicare lo smalto semipermanente

Se avete sempre sognato di avere mani perfette e unghie incredibilmente curate, lo smalto semipermanente rappresenta per voi la soluzione ideale.

Questo e' uno smalto decisamente più duraturo rispetto a quelli tradizionali: tutto ciò grazie al fatto che lo si rende più duro applicando una sorta di sigillante prima e dopo la stesura del colore.

Il vantaggio è che lo smalto applicato risulterà praticamente perfetto fino ai 10/12 giorni successivi. Niente più rimozione del colore ogni due giorni, dunque, ma non aspettatevi nemmeno di avere un risultato pari a quello della più costosa ricostruzione delle unghie.

Quello che vi offriamo con queste righe è un piccolo tutorial che vi spiegherà, passo passo, le varie fasi di applicazione di un semipermanente di modo che non dobbiate ricorrere, ogni volta, all'aiuto dell'estetista.

Innanzitutto effettuate la vostra classica manicure, limando le vostre unghie e, con l'ausilio di un bastoncino di legno, rimuovendo le fastidiose cuticole.

A questo punto dovete rendere opaca la superficie dell'unghia, servendovi di un "buffer" bianco che vi sarete procurate. Un morbido pennello da trucco vi sarà utile per rimuovere la polvere di limatura residua.

Ora occorre stendere un primo strato di base, muovendo il pennellino dalla cuticola fino alla sommità dell'unghia ma prestando attenzione che il prodotto non tocchi le cuticole. Se dovesse capitare, con il bastoncino di legno potrete rimuovere le sbavature.

Mettete ora una mano alla volta sotto la necessaria lampada UV per un tempo di 2 minuti per ogni mano.

Ora prendete il colore scelto e stendete un primo, sottile strato sempre muovendovi dal basso fino al bordo libero dell'unghia e correggendo eventuali imperfezioni laddove ce ne fosse bisogno.

Appoggiate nuovamente le mani sotto la lampada, riducendo questa volta il tempo ad un massimo di 90 secondi.

A questo punto le vostre unghie saranno pronte a ricevere il secondo strato dello smalto colorato che cercherete di stendere con la massima precisione.[gallery]

E' ancora il turno della lampada UV per altri 90 secondi.

Come strato finale, applicate la stessa base che avete utilizzato prima dello smalto, dando così all'intera applicazione omogeneità e poi, di nuovo, un passaggio sotto la lampada per 2 minuti.

Per completare l'opera, è consigliabile prendere ancora il "buffer" bianco andando a limare esattamente sotto il bordo dell'unghia per liberare la stessa da quelle eventuali bolle d'aria che si potrebbero essere formate tra lo strato di smalto e l'unghia naturale.

Spazzoliamo con il pennellino per togliere eventuali particelle di polvere di limatura, affinchè il risultato finale non venga compromesso.

Il risultato è assicurato in pochi e semplici passaggi che tutti possono eseguire.

smalto2

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>