Come applicare il fondotinta liquido sulla pelle secca

La pelle secca richiede qualche attenzione in più di pelle mista o normale. Attenzioni diverse da quelle che vanno riservate alla pelle grassa del viso soprattutto in fatto di detersione e di fondotinta.
Posto che il viso va sempre e comunque deterso sia al mattino che alla sera, fondamentale per avere un buon risultato se si ha la pelle secca è l’uso del fondotinta giusto. Il più adatto è quello liquido o in crema purché sia ricco di agenti idratanti ed abbia una base d’acqua. Ve ne sono di specifici in commercio e, a seconda del marchio, se ne trovano dai 9 euro in su, fino ad arrivare a cifre ben più alte per i prodotti di profumeria.
Io ho la pelle mista ma d’inverno tende più verso il secco per cui la mia scelta va comunque verso l’uso di fondotinta liquido.
Come applicarlo: le regole sono semplici ma vanno rispettate alla lettera.
Innanzitutto il fondotinta per pelli secche va applicato su un viso pulito, deterso con un prodotto adatto. Non deve essere troppo aggressivo perché altrimenti la pelle tende a seccarsi ancora di più e anche ad arrossarsi. Una volta lavato per benino dopo l’uso del detergente adatto (meglio se in gel) il viso va asciugato tamponando con un asciugamano morbido. Mai strofinare perché la pelle si irrita. Chi ha problemi di secchezza molto marcata può usare anche una base per il trucco: una crema di base – che può essere una crema idratante da giorno o anche una specifica base trucco – che prepara il viso: la crema va applicata senza esagerare con le quantità su viso e collo.
Dopo qualche minuto, quando la crema sarà penetrata per benino, si può applicare il fondotinta. Io lo applico con una spugnetta passandolo in tutto il viso facendo attenzione a non lasciare un eccessivo stacco all’attaccatura dei capelli e sul collo. Visto che per le pelli secche è suggerito un fondotinta liquido o cremoso ma con base acquosa, l’applicazione dovrebbe essere semplice visto che questo tipo di fondotinta si stende con facilità proprio per via delle sue caratteristiche.
La tonalità da scegliere deve essere non troppo differente dal colorito di base e non se ne deve utilizzare una quantità eccessiva per non appesantire il viso, tanto più se si è usata anche una crema di base. Per una maggiore durata si può anche applicare della cipria o con un pennello o con una spugnetta in modo da fissare meglio il fondotinta. Per la pelle secca non va scelto il fondotinta compatto che per sua natura è più adatto a pelli grasse o miste.
Il costo dell’operazione varia dal tipo di fondotinta: io ne sto usando uno di marchio Avon – ottimo peraltro – che mi è costato 12.00 euro ed è a base di pigmenti naturali. Buon effetto coprente e ottima fluidità.
Se si seguono questi piccoli accorgimenti – dalla scelta del prodotto all’applicazione – non si dovrebbero avere problemi. Se però la pelle è particolarmente sensibile allora va scelto un fondotinta specifico, delicato e leggero. Si sacrifica un po’ l’effetto coprente ma almeno la pelle non soffre.

applicare fondotinta fluido

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>