Come allevare un cane Beagle

Il Beagle è un cane che è diventato molto popolare tra i cinofili eppure la sua destinazione attuale tradisce il suo antico impiego di cane da caccia destinato all’ inseguimento in particolare della lepre.
Di quella antica attitudine è rimasto il suo carattere in quanto è amante dell’aria aperta, pieno di vitalità, sportivo e vigile, sempre attento al benchè minimo movimento.
Il Beagle è un segugio e tutti i segugi sono cani che esprimono liberamente il loro istinto a seguire una preda, difatti nel Medioevo questo cane da muta di piccola taglia veniva utilizzato per le battute di caccia a cavallo non solo della lepre ma anche di cinghiali, daini, caprioli , quindi era essenzialmente un cane da lavoro che solo alla fine dell’Ottocento è diventato un cane di compagnia.

CARATTERISTICHE TECNICHE

L’altezza non deve superara i 40 cm

*TESTA: Cranio con occipite ben sviluppato e bombato, il tartufo è sempre nero, le narici sono ben sviluppate come un buon cane da caccia.
*OCCHI: Di colore marrone scuro, distanziati, dall’espressione dolce.
*ORECCHIE: Lunghe e a penzoloni con attaccatura bassa
*COLLO:Muscoloso e lungo con una leggera giogaia
*ARTI: Corti ma muscolosi e ben piantati
*MANTELLO:Costituito da pelo corto e fitto
*COLORE: Sono ammessi tutti i colori escluso il color fegato
*CODA: E’ forte, non molto lunga, con attaccatura alta e portata allegramente

CHI DECIDE DI ALLEVARE UN BEAGLE DEVE RISPETTARE IL SUO ANTICO ISTINTO

Considerare il Beagle un cane di compagnia significa fare una violenza al suo istinto, per prima cosa bisogna rimproverarlo solo con la voce senza mai picchiarlo, è una cane che è molto affettuoso ma non tollera la violenza.
Un secondo punto molto importante riguarda il suo spazio vitale, nonostante si sia urbanizzato, sopporta mal volentieri la città e quindi ogni qualvolta si ha del tempo a disposizione si consiglia di portarlo fuori e fargli fare una bella passeggiata, i suoi avi erano antichi camminatori e non avevano la stoffa dei cani di città, anzi chi lo volesse impiegare per la caccia scoprirà un cane dalle straordinarie capacità olfattive.
Preferisce un giardino, l’appartamento gli sta stretto quindi è meglio provvedere a costruirgli una comoda cuccia di medie dimensioni, la cuccia deve essere di legno asciutta e ben pulita, ma non deve essere legato e costretto a soggiornarvi troppo tempo, nonostante sia mite diventerebbe presto insofferente.

CURE

Grazie al pelo corto non sono necessarie particolari cure ma devono essere costanti e regolari, non essendo molto grosso è facile spazzolarlo.
Se sta in giardino si deve esaminare bene il mantello per individuare eventuali zecche. Se però il cane è troppo sporco è opportuno fargli il bagno.

ALIMENTAZIONE:

Il Beagle essendo un cane piccolo non è costoso da mantenere, per crescere bene il cucciolo necessita di pasti equilibrati, non eccedere con le quantità perchè tende ad ingrassare, integrare l’alimentazione con calcio e fosforo per prevenire l’osteofibrosi, una patologia dovuta alla scarsa calicificazione delle ossa.

PREZZO: Costo di un cucciolo 600-800 euro
COSTI DI MANUTENZIONE: Contenuti

SVANTAGGI: Necessita di spazio nonostante la taglia, bisogna farlo camminare per lunghi percorsi.
VANTAGGI: Costi di mantenimento modesti, carattere affettuoso, non aggressivo,

allevare-cane-beagle

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>