Come aiutare il bambino a superare la paura del buio

Avere paura del buio è una fobia che si ha da bambini e che se si sottovaluta può restare anche quando si diventa più grandi. Ci sono, infatti, persone adulte che la notte dormono con la luce accesa o che non riescono ad attraversare un corridoio senza che ci sia la luce. Questo perché quando magari erano bambini hanno somatizzato il loro terrore per gli ambienti privi di luminosità e si sono ritrovati a far passare gli anni senza però trovare una spiegazione a tale paura.
Come tutte le fobie, anche quella per il buio va “curata” quando si è bambini. Chi non supera le proprie paure da bambino e al contrario le trascina con l’età è dimostrato che sarà una persona con un carattere meno forte e facilmente suscettibile e anche se questo vale solo per certe situazioni e certi aspetti caratteriali è importante che non si trascurino le proprie paure proprio per la stabilità della nostra persona: ogni aspetto della vita incide sul come noi affrontiamo le situazioni, la vita e le abitudini di un bambino sono le fondamenta e lo specchio di quello che sarà da grande.
Nel caso specifico della paura del buio soltanto la famiglia può aiutare il bimbo a non temere ciò che non ha luce. Con famiglia significa che non necessariamente la mamma deve aiutare il suo bimbo a non temere il buio; può farlo anche un fratello maggiore. La cosa importante non è chi aiuta il piccolo, ma con quale metodo e come lo si aiuta.
È importante iniziare per gradi, senza traumi né obblighi. Il bambino non deve subire nessun tipo di costrizione, non deve essere obbligato a restare in una stanza al buio se non se la sente. Proprio il primo periodo in cui si inizia ad insegnargli a non avere paura del buio si può supportarlo restando nella camera al buio con lui. Dovrete essere bravi a fargli capire che da soli al buio non può succedere niente di anormale, perché il buio è una situazione, un momento di normalità paragonabile al suo opposto, la luce. Rassicuratelo molto su questo aspetto e rispondete a tutte le domande che vorrà farvi. Sempre ragionando per gradi, anziché spegnere la luce durante la notte potete farlo riposare con una luce soffusa, meno luminosa e che crea un compromesso tra il buio e la luce. Tutte queste piccole attenzioni lo aiuteranno a sentirsi sereno e tranquillo.
È bene poi evitare di fargli guardare in televisione episodi violenti e carichi di situazioni equivocabili. Spesso e volentieri il bambino teme il buio perché crede che non vedendo quello che c’è nell’ambiente in cui è non può né prevedere né controllare cosa succederà. La televisione di certo non aiuta, anzi alimenta momenti di incertezza, agguati violenti non controllabili, ecc …
Altra cosa che può aiutare il bambino a superare la sua paura per il buio è quella di parlarne molto. Aiutatelo ad esprimere la sua paura con disegni e parole, gli darà sicurezza e gli farà capire che ciò che teme è solo frutto della sua immaginazione.

paura

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>