Come affrontare il tempo dello svezzamento

Passare dal latte materno o da quello formulato alle prime pappe è una tappa molto importante per lo sviluppo di ogni bambino. Per questa ragione è necessario seguire scrupolosamente alcuni principi fondamentali durante lo svezzamento affinché al piccolo non manchi alcun principio nutritivo e possa crescere nel migliore dei modi.

 

Istruzioni

  1. I pediatri in genere consigliano di iniziare a svezzare i bambini a partire dal quinto mese e mezzo di vita in poi.Evitate di sostituire il pasto principale della giornata con pappe dal gusto dolce o omogeneizzati di frutta. Il piccolo ha bisogno di abituare il palato a sapori diversi fin da subito altrimenti il rischio è quello che non accetti in seguito le verdure e le pietanze più saporite.

  2. Per preparare le prime pappe fate un brodino vegetale a base di patate, carote e bietole. Lasciatelo cuocere a lungo dopodiché colatelo. Stemperate nel brodino caldo un paio di cucchiai rasi di pappa di riso, aggiungete una grattugiata di parmigiano, un cucchiaino di omogeneizzato di pollo o di manzo e condite con un filo di olio rigorosamente extravergine d’oliva.

  3. Le prime pappe non devono essere troppo pastose e solide perché il bambino in questa fase della sua crescita ha ancora qualche problema di deglutizione. Meglio quindi optare per una pappa più liquida.

  4. Non forzate il piccolo. Fategli mangiare solamente la quantità che desidera senza imposizioni almeno per la prima settimana.

  5. Con un po’ di pazienza vedrete che il bambino accetterà di buon grado tutti gli alimenti che gli proporrete senza fare troppe storie.

svezzamento1

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>