Come adottare un cane al canile

In quasi tutte le abitazioni è presente un animale domestico e il preferito degli italiani rimane sempre il cane.

Nonostante il divieto di esposizione, molte vetrine dei negozi specializzati in animali domestici, espongono per la vendita, cuccioli di ogni razza e a caro prezzo, non bisogna dimenticare che i canili sono sempre pieni di cagnolini di tutte le taglie ed età che aspettano di trovare una casa e tanto amore. Vediamo come procedere se si desidera adottare un cagnolino presso il canile della propria città.

La prima cosa da fare è recarsi al canile a far visita ai piccoli ospiti, non andate con l’idea di adottare un tipo ben preciso di cane, ma lasciatevi scegliere da lui, lasciatevi colpire da uno sguardo particolare, deve essere amore a prima vista. Una volta effettuata la scelta, chiedete al responsabile della struttura di poterlo vedere fuori dal box e provate a farlo camminare al guinzaglio, considerate che queste bestiole non sono abituate e all’inizio saranno restie a muoversi.

Se vi siete recati al canile con l’intenzione di tornare a casa con un amico a 4 zampe, dovete portare con voi un documento d’identità e il codice fiscale, sono questi infatti i documenti necessari per l’adozione di un cane presso una struttura sanitaria canina. Il responsabile del canile farà una fotocopia dei vostri documenti e li allegherà al modulo di adozione, sul quale riporterà altri vostri dati che sono: indirizzo in cui risiedete e dovrà risiedere anche il cane, un vostro recapito telefonico fisso e un cellulare dove potervi contattare per eventuali comunicazioni.
Un’altra parte del modulo è dedicata al cane scelto, verrà scritto il nome che avrete scelto per il vostro amico peloso, il numero del microchip, il tipo di vaccini che fino adesso sono stati somministrati all’animale, il colore del manto, la statura e il peso ed eventuali interventi subiti , quasi tutti i cani presenti nei canili infatti, vengono sterilizzati. Il responsabile del canile vi fornirà tutti i consigli necessari per l’alimentazione del cane e vi illustrerà le peculiarità del suo carattere, per una migliore gestione dell’animale. A questo punto il cane è vostro, sarà il canile stesso a trasmettere i vostri dati all’ASP della vostra città, per la registrazione del cane a nome vostro, presso l’anagrafe provinciale canina.

Di norma un impiegato del canile vi dovrebbe telefonare dopo qualche giorno dall’adozione, per accertarsi che questa sia andata a buon fine, prima di comunicare i dati all’Asp. Ricordate che il cane è provvisto di numero di microchip che è il documento di riconoscimento dell’animale, dal momento di regolamentare adozione, il numero sarà collegato al vostro nome, per cui in caso di smarrimento del cane, fate immediatamente denuncia presso la polizia municipale o sarete punibili dalla legge per abbandono.

adottare cane

1 comment

Leave Comment
  1. Pingback: Come costruire un recinto per cani | Guide online

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>