Come aderire al Servizio Bibliotecario Nazionale SBN

Il servizio bibliotecario nazionale ha come scopo quello di rendere il più possibile accessibile la cultura attraverso una rete di biblioteche che forniscono anche tra di loro i testi, documenti e libri in modo che chiunque possa avere accesso ai testi senza recarsi di persona alla biblioteca che possiede il libro. Inoltre, la catalogazione fa in modo che l’ utente finale possa essere a conoscenza fin da subito sulla biblioteca che possiede il libro il testo o documento che a lui interessa quindi farne richiesta e riceverlo tramite la biblioteca più vicina. Questo servizio è coordinato dall’ ICCU Istituto Centrale per il Catalogo Unico, che ha la delega da parte del Ministero per i beni e la attività culturali ad occuparsi del coordinamento delle varie biblioteche che si trovano su territorio nazionale e che sono affiliate.
Andiamo a vedere nel dettaglio. Occorre innanzitutto dire che vi sono dei poli organizzati a livello locale e quindi coordinano a livello locale, una biblioteca pubblica o privata può aderire a questo polo, oppure può chiedere di creare un nuovo polo. Per creare un nuovo polo i responsabili devono recarsi presso gli uffici regionali addetti a tale funzione e chiedere di istituire un nuovo polo, dopo sarà stipulata una convenzione con l’ ICCU e ciò porterà a far parte del circuito nazionale. Per aderire ad un polo già esistente, invece, basta contattare i responsabili di quest’ ultimo e fare richiesta di adesione, se vi sono i requisiti si entrerà a far parte del circuito.
I vantaggi per le biblioteche sono dati dal fatto che pur dovendo mettere a disposizione i propri cataloghi anche per le altre biblioteche, si ha il vantaggio di poter offrire ai propri ” clienti” o meglio utenti, una vasta gamma di prodotti attraverso il prestito interbibliotecario. Non tutte le biblioteche possono aderire, ma solo quelle che usano un sistema di catalogazione riconosciuto a livello nazionale ed internazionale e ciò per ragioni di logistica. Per quanto riguarda i costi, sono relativi all’ applicazione di hardware e software per poter utilizzare il sistema e il costo di collegamento all’ indice generale, ma non si tratta di cifre particolarmente elevate. Per esperienza io ho utilizzato delle biblioteche che avevano aderito a questo sistema e i privilegi sono davvero notevoli perchè basta cercare il titolo e questo viene reperito tra le varie biblioteche, occorre attendere qualche giorno per poterlo avere a disposizione, ma per il resto si evitano i viaggi che venivano prima svolti per poter avere questi libri, viaggi a cui spesso si rinunciava per problemi di tempo o tecnici. Di sicuro per gli utenti vi sono dei risparmi.
Per le biblioteche vi è comunque il dovere di continuare ad acquistare opere in modo che il servizio possa essere sempre esteso e migliorato. E’ sicuramente un sistema di coordinamento utile, innovativo, democratico che facilita l’ accesso alla cultura per tutti coloro che, per lavoro o per piacere, devono consultare testi che magari non sono più in commercio, ma che nonostante ciò sono utili.

Servizio Bibliotecario Nazionale

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>