Come addebitare le bollette in banca

L’addebito delle bollette in banca è un servizio offerto ormai da tutte le banche a coloro che hanno un conto corrente intestato. Tale forma di pagamento prevede che ogni bolletta relativa all’utenza così domiciliata automaticamente sarà pagata dalla banca attraverso il conto. Effettuare la domiciliazione è molto semplice, basta recarsi presso la filiale della banca e chiedere la domiciliazione stessa. L’addetto fornirà un modulo da compilare, fatto ciò la successiva bolletta sarà addebitata al conto. Occorre presentare allo sportello l’ultima bolletta pagata per l’utenza o le utenze che si vogliono addebitare direttamente al conto corrente, oltre le bollette intestate alla persona che è titolare del conto corrente, si possono addebitare le bollette delle utenze intestate ad altra persona facente parte del gruppo familiare, se il conto corrente è intestato alla moglie e l’utenza al marito, comunque sarà possibile addebitare l’utenza a quel conto. Naturalmente il vantaggio si avrà soprattutto se sul conto viene anche direttamente accreditato lo stipendio e se si fa con tutte le utenze, in questo modo le file saranno ridotte a zero. In qualunque momento il titolare può decidere di recedere da tale modalità di pagamento. Alcune banche offrono il servizio gratuitamente, anche il servizio offerto da poste italiane ad esempio è gratuito, in questo caso viene risparmiato il servizio di commissione pari ad un euro o due euro che si pagherebbero effettuando ad ogni pagamento l’addebito o pagando in contanti. Optando per questo servizio per le varie bollette che mensilmente dobbiamo pagare, a fine anno vi è un risparmio notevole. I vantaggi sono dati dal non doversi preoccupare delle scadenze e soprattutto non si fanno file, non ci saranno mai ritardi nei pagamenti e questo è un ulteriore vantaggio perchè ad esempio, mi è capitato di non essere riuscita, a causa di impegni, a pagare nei termini alcune bollette che poi hanno prodotto more, questo è davvero uno svantaggio, si risparmierà in questo senso utilizzando l’addebito. Vantaggioso soprattutto per chi lavora e non ha tempo per le file. L’azienda creditrice comunque invierà all’ utente la fattura del pagamento, in questo modo non si perderanno le fatture e comunque la spesa potrà essere tenuta sotto controllo. Infatti spesso può capitare con le domicializioni che non dovendo pagare in contanti si tende a sottovalutare i consumi invece, grazie alla ricezione della fattura ciò viene evitato. Esiste anche un secondo modo per effettuare l’addebito delle bollette presso la banca, si può chiedere all’ ente erogatore del servizio di procedere a chiedere la domicialiazione, in questo caso sarà l’ente che chiederà alla banca indicata di procedere per il pagamento all’addebito sul conto precedentemente indicato dal cliente all’azienda. Spesso le bollette che arrivano a casa contengono anche delle indicazioni in tal senso e dei moduli da firmare. Io ho preferito comunque rivolgermi personalmente alla filiale della mia banca per evitare errori. Non vi sono svantaggi particolari nella domiciliazione delle utenze, certo la fila per andare in banca, ma considerando le file che si risparmiano ogni mese vi è un vantaggio.

addebito bolletta

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>