Come accudire un Guinea Pigs

I Guinea Pigs sono una deliziosa specie di cavie. Nonostante il nome, non provengono affatto dalla Guinea, nè tantomeno hanno alcun legame con la famiglia dei maiali. Esse sono infatti un incrocio tra due diverse specie di cavie e non esistono allo stato selvaggio.
Accudire un piccolo esemplare di questa specie non è un’impresa che richieda particolari attenzioni e ricordando che si tratta di un essere vivente e di conseguenza trattandolo con amore e cura, si rivelerà un compito molto semplice.
La salute di queste cavie è la cosa da tenere principalmente sotto controllo.
Ricordatevi di tenerle puliti i denti; fate controllare al veterinario di fiducia la crescita dei denti della vostra Guinea Pigs, può essere sufficiente ripetere il controllo solo una volta l’anno, se il vostro animaletto non presenta problemi di alimentazione. Oltre ai denti, fate controllare periodicamente le unghie, assicurandovii che non siano troppo lunghe.
Altra operazione molto importante da fare al vostro esemplare se maschio è la pulizia della sacca del pene. Può sembrare un’operazione complessa e difficile ma il vostro veterinario vi spiegherà come fare e vi renderete conto che sarete in grado di farlo benissimo voi stessi,
Negli esemplari di Guinea Pigs a pelo particolarmente lungo sarà importantissimo un regolare taglio del pelo nelle zone delicate e soggette a sporcarsi facilmente. Purtroppo, in questi esemplari, nelle zone genitali, tendono a formarsi dei grumi di pelo ed escrementi davvero sgradevoli, a causa del pelo molto serico e lungo. Accorciandolo però periodicamente risolverete questo spiacevole problemino. Fate molta attenzione a non ferire la vostra cavietta con le forbici. Usate solo questo accorgimento per quanto riguarda il pelo, non tosate mai completamente l’animale, poichè il pelo è fondamentale per mantenere stabile la temperatura corporea. Usando una piccola spazzolina da cani o da gatti, va bene anche un spazzolina per bimbi, l’importante è che scegliate una spazzola che abbia le punte arrotondate, potrete però prendervi cura del pelo della vostra cavia, pettinandola regolarmente, in modo da prevenire la formazione dei nodi.
Questi animaletti hanno la tendenza a rotolarsi dappertutto, sono molto vivaci e giocherelloni, per cui vi capiterà facilmente di notare delle incrostazioni nel pelo del vostro piccolo amico. Evitate di fargli un “bagnetto”, preferite piuttosto cercare di pulire lo sporco dal pelo usando dell’ovatta o dei prodotti speciali a secco specifici per le cavie e successivamente spazzolate bene. Infatti, questi piccoli animaletti, soffrono molto il freddo e lavandolo potreste rischiare di farlo ammalare seriamente con conseguenze anche molto gravi.
Nel caso in cui, comunque, si fosse proprio ricoperto di croste e voleste dargli una lavatina, tenete bene a mente di farlo stare bagnato il meno possibile a assicuratevi di tenere calda (chiaramente non bollente) la temperatura dell’acqua, utilizzando sempre o un sapone specifico per cavie o al massimo uno shampoo neutro diluito. Asciugatelo per bene con il phon e lasciatelo una decina d’ore in una scatola piena di fieno affinchè possa eliminare l’umidità dal pelo.

come-accudire-una-guinea-pig

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>