Come accedere al Facebook altrui

Nell’epoca attuale molta importanza viene attribuita ai coso detti social network.
Tra questi il più importante è Facebook.
Creato da uno studente di Harvard,Mark Zuckerberg,inizialmente aveva lo scopo di consentire agli studenti del famoso ateneo di comunicare facilmente tra di loro.
Nel giro di pochi mesi il fenomeno facebook si è esteso a dismisura coinvolgendo l’intera popolazione mondiale.
Tramite questo è possibile riallacciare relazioni con persone di cui non si aveva più notizia, crearsi nuove amicizie, comunicare a costo zero con persone che possono trovarsi anche dall’altra parte del globo.
Il sito è costituito da molteplici profili, ciascuno correlato ad una specifica persona o gruppo.
Ciascun profilo è strettamente personale, ed è possibile accedervi solo tramite l’inserimento di una password.
La possibilità di rendere noti a terzi i propri dati personali dipende dal singolo utente stesso, che ha la possibilità di renderli visibili a chiunque o esclusivamente ai propri amici.
Svariate sono le possibilità collegate a facebook, è infatti tramite esso possibile, ad esempio, parlare in chat, ricevere mail, salvare fotografie.
Oltre a tutti i lati positivi sopra indicati, vi sono però anche degli aspetti negativi correlati all’ utilizzo del famoso social network.
Tra questi, in primis, la violazione della privacy.
Al proposito, si paventa da più parti il rischio, sopratutto ad opera dei cosidetti hacker, che sia possibile rubare la password altrui su facebook.
In base ad una alquanto surreale teoria ciò potrebbe essere possibile.
Bisognerebbe crearsi un falso profilo, conseguentemente richiedere l’amicizia alla persona di cui si vuole rubare la password.
Una volta che si sarà diventati amici, bisogna premere per almeno sette volte sul pulsante F5 o su aggiorna pagina, dopodicchè dovrebbe apparire per alcuni secondi, sulla parte in basso dello schermo, la password in questione.
Tutt’altra metodologia è, invece, quella creata dalla multinazionale Firefox.
Tramite Firesheep della firefox, sarebbe possibile conoscere il traffico di una rete wireless pubblica, ed anche eventualmente rubare i dati di accesso ad altri utenti, al fine di accedere ai loro account facebook.
Firesheep è stata ideata da Eric Butler.
Lo sviluppatore ha ammesso più volte di aver creato questa estensione al fine di dimostrare pubblicamente la scarsissima sicurezza di molti siti web.
Tanti siti, infatti, utilizzano connessioni sicure solo per la trasmissione dei dati d’accesso, mentre una volta inseriti password e login tutti i dati sono facilmente intercettabili.
L’utilizzo di Firesheep si basa su un semplice metodo.
L’estensione esamina i dati in transito e ne estrae i cookie, quindi prima che questi vengano utilizzati appare sullo schermo l’immagine ed il nome dell’utente colpito.
Una volta che si è in possesso di tali piccoli file di testo è possibile entrare su un account Facebook con l’identità di un altro utente.
Tramite Firesheep risulta quindi facile avere accesso agli account Facebook.
Ciò in quanto su una rete wi-fi aperta, i cookie sono praticamente lanciati per aria.
Si consiglia, in ogni caso a tutti di non tentare di accedere ad account altrui

69_facebook

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>