7 suggerimenti per risolvere i conflitti con il vostro partner

In una coppia, si sa, i conflitti e i litigi sono inevitabili. Spesso però è possibile mediare, o quanto meno riuscire a risolvere la cosa con un po’ di diplomazia e di savoir faire, cose che però si acquistano con l’esperienza e col tempo.
Se però il vostro è un rapporto “litigarello”, allora ecco qualche consiglio utile per cercare di risolvere i conflitti che posso sorgere all’interno della coppia, ed evitare così di rovinarvi la giornata e il buon umore.
1 . Fondamentale è saper ascoltare l’altro. La comunicazione è sempre il principio per un rapporto sano e soprattutto alla pari: essere dei buoni ascoltatori e soprattutto dei buoni comunicatori è il primo passo per comprendere meglio l’altro e per evitare eventuali conflitti che possono sorgere a causa della noncuranza dell’altro.
2 . Cercare di mediare nelle situazioni. Se per esempio vi trovare ad affrontare un litigio per una vostra mancanza, non inventate scuse, ma cercate di essere dei mediatori di voi stessi, ponendo in luce le problematiche e/o le dimenticanze che hanno condotto al litigio stesso.
3 . Ammettere le proprie colpe. Se sapete di aver torto, inutile continuare ad arrampicarvi sugli specchi: meglio ammettere la propria colpa e appianare le divergenze sorte.
4 . Evitare discorsi che possono accendere questioni spinose. Se sapete in anticipo che determinati argomenti posso condurre a conflitti evitateli con garbo. Stesso discorso vale se alcuni luoghi o persone possono sortire un effetto negativo sul partner ( tipo luoghi frequentati da un ex fidanzato o fidanzata ): evitateli!
5 . Se il conflitto persiste da più giorni, cercate di sormontare il muro che vi divide facendo il primo passo: a volte basta un piccolo gesto, un’attenzione, un mazzo di fiori, anche una baggianata scherzosa, detta o fatta però con l’intento di rimuovere l’ostilità che si è creata nella coppia. Il gesto però, per essere certo che venga apprezzato e sortisca poi il giusto effetto, non deve essere nè scontato, nè fatto giusto per, ma realizzato col cuore e con la vera intenzione di voler risolvere la cosa.
6 . Perdonare gli errori commessi. Ovviamente non sempre la causa del conflitto è dovuta a noi stessi, ma può succedere (e spesso è proprio così ) che sia il partner a creare il conflitto, magari a causa di situazioni non proprio chiare o a causa di comportamenti ambigui o scorretti. In questo caso la risoluzione del conflitto può avvenire solo se si perdona l’altro o comunque si cerca di ovviare alla situazione andandosi incontro.
7 . Essere onesti. E’ la cosa principale: essere onesti con sè stessi e con la persona che si ha accanto vuol dire essere già ad un passo dalla risoluzione del conflitto. Creare castelli di bugie e di cose dette e non dette, può portare solo ad un inasprimento della situazione e, ricordatelo sempre, le cose non dette prima on poi diventano note anche all’altro, con il rischio di creare situazioni ben peggiori di un semplice conflitto!

conflitto

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>