5 modi per mantenere il vostro cane occupato

Come è possibile tenere occupato il nostro cane? Sicuramente il gioco rappresenta il modo principale. In questa guida illustreremo cinque maniera per tenere impegnato il nostro amico a quattro zampe. Prima di illustrarle, però, è doveroso sottolineare che il gioco non rappresenta solamente un modo per sfogare l’energia o per divertirsi, ma anche un modo per educare il cane e imparare e interagire con lui. Il gioco, insomma, è una sorta di palestra di vita, e allo stesso tempo un modo per fargli esprimere alcuni comportamenti naturali, come la caccia, in modo innocuo. Il gioco consente di creare e rinsaldare il legame tre cane e padrone. Il cane ama il padrone che lo fa giocare, e si interessa a lui. Ecco dunque i cinque modi per tenerlo impegnato. Il primo consiste nel dargli una vecchia bambola di pezza, o un peluche che non usiamo più, per farlo giocare un po’. Lui comincerà a strapparla, a prenderla in bocca, a farla saltare: diventerà, insomma, una sua compagna di giochi, che userà principalmente per attirare la nostra attenzione. Un secondo metodo consiste nel farlo mangiare. Meglio precisare: far mangiare il cane per fargli passare il tempo non deve rivelarsi un comportamento costante, cui ricorriamo quando non vogliamo il nostro amico tra i piedi, perché anche i cani, ovviamente, possono diventare obesi. Ma se in una situazione di emergenza abbiamo proprio bisogno di tenere impegnato il cane per qualche minuto, un pezzo di pane o una scatoletta di croccantini lo terrà impegnato. Una terza tecnica è quella del classico gioco tira e molla, che possiamo eseguire con uno straccio qualsiasi, o con una treccia che possiamo comprare nei negozi di animali. In questo caso, tuttavia, è bene far comprendere al cane che il gioco non può essere iniziato quando lo decide lui, perché c’è il rischio che cominci a tirare tende, pantaloni, tovaglie e tutto quanto trovi lungo la propria strada, ma, anzi, deve dipendere dalle regole stabilite dal padrone. Deve essere il padrone a stabilire sia quando il gioco inizia, sia su che regole esso si basa. Per fare terminare il gioco, è sufficiente fare aprire la bocca al cane e dirgli Dammi, magari con l’aiuto di un croccantino. Un altro gioco cui possiamo ricorrere per impegnare il cane è quello della palla. Per questo gioco saranno necessarie due palle uguali. Inizieremo tirando la prima palla al cane. Se il cane non lascia la palla, o addirittura non la riporta, non dobbiamo costringerlo, ma tirare la seconda palla. Nel momento in cui lui rincorrerà questa, noi potremo recuperare la prima. Viceversa, se il cane scappa già con la prima palla per farsi inseguire, noi gli daremo corda inseguendolo per un po’, ma all’improvviso ci fermeremo cercando di attirare la sua attenzione con la seconda palla. Un quinto modo, infine, è quello di portare il nostro cane all’aria aperta, tenendolo con un guinzaglio lungo, in modo da poterlo fare correre di qua e di là e allo stesso tempo di tenerlo sotto controllo. Se lo porteremo in un giardino con delle foglie secche, per lui sarà l’apoteosi. Questi sono solo alcuni consigli per intrattenere il nostro amico facendolo divertire ma allo stesso tempo insegnandogli a controllarsi.

1 comment

Leave Comment

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>